Alessandro Iori prima voce di Mediaset Premium per campionato e Champions league. Da Rubiera, l’intervista

72673bbaab7685b96feeff628b3ee4af-26913-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427eFra i giornalisti in voce che apprezzo di più c’è Alessandro Iori, volto e voce di grande rilievo a livello nazionale.

Ieri sera l’ho rivisto, le occasioni sono rare, fra stadio Mapei e momenti dedicati alla stampa.

Qui ripubblico l’intervista uscita due anni fa, appena aggiornata nei tempi.

Un emiliano è la prima voce di Mediaset Premium. Alessandro Iori, 36 anni, di Rubiera, è la punta della squadra del canale digitale terrestre, sul canale 370. Sposato con Silvia Ognibene, 29 anni, medico, che gli ha dato due figli.

Iori in carriera ha commentato spesso anche il Parma e ha accettato volentieri l’invito di a raccontarsi in una intervista a 360°.

Come sei arrivato fin lassù?

“Il contatto grazie a un amico, Simone Malagutti, che già era entrato a Mediaset. L’avevo conosciuto lavorando assieme per Tele Lombardia e Espn Classic. All’epoca del lancio del digitale terrestre mi parlò della possibilità di entrare come telecronista. Non ho perso tempo: curriculum, videocassetta e una settimana dopo arrivò la telefonata di Alberto Brandi”.
Il successo di Mp su Sky è legato anche a un prezzo più abbordabile, rispetto alla tv satellitare…
“Credo sia una trasmissione molto dinamica e divertente. Il concetto base è quello di “Tutto il calcio minuto per minuto”. Durante le gare noi cronisti ci passiamo la palla, si prende la linea e si parla fino a quando in cuffia non arriva l’indicazione “Milano”, e si dà la linea a San Siro. “Torino” e passa all’Olimpico. Se sentiamo anche la parola “subito”, significa che sull’altro campo sta succedendo qualcosa di importante”.
Hai giocato a calcio, di qui anche la tua abilità tattica e tecnica nel racconto.
“A 7 anni entrai nella scuola calcio della Rubierese, sono rimasto fino agli Juniores. Poi con Folgore Bagno e Pol. Venezia, mai stabilmente in prima squadra. Avevo capito in fretta che ero più bravo a parlare di calcio che a giocarlo. Facevo il centrocampista”.
La tua emozione più grande?
“Da giornalista, la telecronaca a Liverpool degli ottavi di Champions League fra Liverpool e Barcellona. Anfield ha un’atmosfera impareggiabile”.
Il ricordo più divertente legato allo sport locale?
“Il derby di Brescello del 2001: dopo il 4-1 i tifosi della Reggiana bloccarono tutte le uscite dal Morelli per contestare i giocatori. Uscimmo con il furgone di Teletricolore, gli ultras lo ispezionarono: credevano avessimo nascosto dentro qualche giocatore”.
A chi ti ispiri nelle tue cronache in voce?
“Esco dall’ambito calcistico: se devo trovare un modello, per preparazione e ricchezza espressiva Flavio Tranquillo. Le sue telecronache di Nba con Federico Buffa sono eccezionali”.
In studio per Serie A Live è molto diverso rispetto allo stadio: che cosa preferisci?
“Sono situazioni difficili da paragonare. Certo, l’atmosfera dal vivo è entusiasmante. Ma anche una trasmissione come Diretta Premium regala emozioni continue. In più, c’è il contatto umano con i colleghi: negli anni, si è creato davvero un bel gruppo di amici”.
Preferisci la conduzione su Teleradiocittà (Modena) o il ruolo di prima voce a serie A Live su una tv nazionale? A Trc leggi spesso il tg sport e poi conduci la trasmissione del venerdì e della domenica sera.
“Meglio continuare con entrambe”.

 

2 comments

Sig Direttore, mi scusi se la disturbo,mi chiamo Silvano ho
56 anni da sempre Amo leggere di Poli,Storia,Attualità,mi piace lo Sport Tutto,Calcio in particolare ,vorrei
tanto poter leggere del materiale culturale-sportivo,ma purtroppo
motivi economici e fisici(sono cardioperato) non mi permettono di
comprare il materiale che esce(non posso neanche scaricare nulla
avendo il computer vecchio) come qualche lavoro cartaceo ,io
sfogliavo ogni tanto ILGUERIN SPORTIVO di cui ho letto copie sparse
del 2014 fino al n.di Dicembre ha numeri usciti quest’ anno? ,o di
altre riviste come CALCIO2000,NUOVO CALCIO,. Sogno
di poter leggere il tuttoper capire e cercare di conoscere
Storie,Record ed appunto sul Guerin Sportivo vi sono recensiti
Annuari, libri di Storie,tecniche,dei vari giornalisti come Patorin
Cucci,Teotino,Bernardi,Bacci.ecc..
Scusi ancora suo Silvano
baldini silvano
via 4 novembre 62
64016 sant’ egidio
teramo

Salve, intanto grazie. Quindi vorrebbe raccolte di riviste o di Tuttosport? Io ho solo centinaia di pagine con i miei articoli, su Tuttosport. Un saluto e grazie.

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.