Alessandro Iori (Trc, Mediaset Premium) insultato dal presidente del Modena, Caliendo. Solidarietà. Accadde anche a Paolo Maini

Alessandro Iori con Leo Messi

(v.zagn) E’ raro riuscire a insultare un professionista del calibro del rubierese di 39 anni, il miglior telecronista italiano, in senso assoluto, del millennio. Accadde anche a Paolo Maini.

L’Ordine nazionale dei Giornalisti ha espresso solidarietà nei confronti del giornalista modenese Alessandro Iori, che lavora per l’emittente televisiva Trc e per Mediaset. Iori è stato insultato nel corso di una trasmissione telefonica trasmessa da Tmw Radio dal presidente del Modena Antonio Caliendo.

“Insultato da Caliendo dopo avere esposto semplici dati amministrativi pubblici, verificati dallo stesso giornalista, che dimostravano il debito della società calcistica nei confronti del Comune di Modena. Non è il primo tentativo di mettere il silenziatore ai giornalisti sportivi da parte di autorevoli esponenti di società calcistiche. Ribadiamo ancora una volta con forza quanto dovrebbe essere generalmente noto. Un giornalista non deve fare felice il potente di turno ma raccontare ciò che succede. L’Ordine nazionale dei Giornalisti stigmatizza il comportamento di Antonio Caliendo e ricorda che il calcio ha bisogno di libertà, cultura ed educazione non solo da parte di sportivi e tifosi, ma anche dei dirigenti”.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.