La serie A del Crotone, Biagio Bianculli: la scalata dalla 1^ Categoria in 25 anni, le tappe del calcio pitagorico. Le 3 promozioni del Catanzaro (per 7 stagioni in A) e le 2 della Reggina (9 serie A)

1460282627583.jpg--che_festa_per_il_crotone_dopo_il_successo__a__terni
Foto tratta da www.gazzettadelsud.it

Dal fallimento alla A. In 25 anni il Crotone ha ricostruito la sua scalata verso la massima serie dalla Prima Categoria. Era il 1991 quando l’allora Kroton retrocesse dalla vecchia serie C2 all’ultima giornata nonostante aveva battuto la Turris per 2-1. Allora il campionato era a due punti e al Castel di Sangro bastò un punto contro il Savoia per disputare un girone di qualificazione per la salvezza per le squadre classificate quintultime. Il Kroton chiude quartultimo a 29 e il Castel di Sangro a 30.

Nell’estate 1991 il Kroton non si iscrive al campionato dell’allora Interregionale ed allora la Nuova Crotone, allora in Prima Categoria, fondata nel 1956, diventa la prima formazione della città pitagorica. Nel ’92 viene promossa in Promozione dove resta per due anni compiendo il salto di categoria in Eccellenza nel ’94. In quell’estate assume la denominazione dell’attuale Football Club Crotone Calcio e vince anche il massimo campionato calabrese accoppiato alla Coppa Italia regionale, oltre a raggiungere le semifinali di Coppa Italia nazionali. In serie D al primo anno si salva raggiungendo l’undicesimo posto, mentre al secondo vince il campionato nello scontro diretto di Locri all’ultima giornata pareggiando per 0-0 con le due squadre che erano a distanza di due punti: Crotone 75, Locri 73.

La città di Pitagora dunque nel ’96 ritorna a respirare aria di professionismo dopo che cinque anni prima vide in un sol colpo retrocessione nei dilettanti e fallimento del vecchio Kroton. La prima annata in C2 è storica: secondo posto e vittoria dei play-off con promozione in C1 a Lecce il 14 giugno 1998 contro il Benevento per 2-1. Nel 98-99 centra la permanenza con un nono posto e nell’anno successivo approda per la prima volta in serie B.

Da qui un pò di altalene tra B e C1: salvezza nel 2000-01 con un nono posto e retrocessione l’anno dopo da ultima della classe; sesto nel girone B della C1 e nel 2003-04 ritrova la B vincendo i play-off dopo aver concluso la regular season da seconda della classe; dal 2004 al 2007 tre stagioni di serie cadette fino a una nuova retrocessione da penultima in classifica. Nel 2007-08 centra i play-off in C1 ma perde la semifinale, ma nel 2008-09 riconquista la B a Benevento con lo 0-1 firmato Calil, dopo aver terminato il campionato terzo, nella finale play-off che ricorda quella di undici anni prima al Via Del Mare di Lecce contro gli stregoni sanniti.  Poi sarà sempre serie B per 7 anni di fila.

Ottavo nel 2009-10, due volte di fila undicesimo tra il 2010 e il 2012, dodicesimo nel 2012-13, sesto nel 2013-14 perdendo il turno preliminare dei play-off, e salvezza all’ultima giornata allo Scida per 0-0 contro la Virtus Entella nella scorsa stagione davanti a circa 8500 spettatori.

Poi la cavalcata vincente verso la A con il nuovo tecnico Juric. Con tre giornate di anticipo ancora un pareggio, a Modena per 1-1, è bastato per salire di categoria come diciannove anni fa a Locri per ritornare tra i professionisti.

Il Crotone diventa la terza formazione calabrese a disputare un campionato di serie A. L’augurio è che possa rimanerci per alcuni anni come successo a Catanzaro e Reggina.

(v.zagn.) I giallorossi vennero promossi tre volte, la prima nel ’71, e vissero 7 stagioni in A. La Reggina si affacciò nel 2000 e visse un totale di 9 campionati di A.

 

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.