(Di)vagando. Il sottile piacere di veder perdere il più forte. Con Degrasse, Bolt era 4^. Le grandi cadute della storia, Tyson e Pellegrini. Bamoussa operaio in aspettativa. Antonio Rossi sconfitto ancora, rivince Buonfiglio

Con Riccardino Pittis, acciughino che non ama interviste lunghe

(v.zagn) 1) Mo Farah è al 10° oro fra Olimpiadi e mondiali.

2) I vecchi: Gatlin, Federer, Tom Brady nel football americano, Federica. Il sottile piacere di vedere perdere il più forte. Il vero futuro è Coleman. Ci fosse stato De Grasse, magari Bolt avrebbe perso anche il bronzo. Le grandi cadute nella storia, le grandi sorprese. Le sconfitte di Tyson, della stessa Federica Pellegrini. L’addio guastato.

3) Bamoussa, bellunese, in italia da quasi 20 anni, fra i 12 nuovi italiani, si è preso l’aspettativa dal lavoro. Faceva l’operaio, mi raccontava il ct Elio Locatelli. E’ stato eliminato.

4) Nuoto, Pellegrini seconda a Berlino sui 200 in vasca corta, dietro Sjostrom. Ho l’intervista a Matteo Giunta: “Ultime gare a Roma, martedì e mercoledì, poi vacanza. Con il podio olimpico, l’oro non sarebbe arrivato”.

5) Antonio Rossi sconfitto ancora, nella elezioni alla Federcanoa, rivince Buonfiglio.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.