Il Gazzettino. Il poker di Totò Di Natale alla Ternana, il settebello della Lazio al Bassano e il tris del Verona

di nataleQuesta è la prima stesura del pezzo per il Gazzettino del Nordest sulla coppa Italia, prima dei tagli per portarlo a misura.

Vanni Zagnoli
Nel terzo turno di coppa Italia, deflagrano le differenza di categoria e così l’Udinese ne fa 5 alla Ternana, squadra di serie B, mentre Bassano e Cremonese (Lega Pro) resistono un tempo ma poi ne prendono rispettivamente 7 (a Roma con la Lazio) e 3, a Verona.
E’ la sera di Totò Di Natale, 4 reti e naturalmente capocannoniere del torneo mai vinto dall’Udinese. Nel primo tempo fa tripletta, il secondo gol è su cross di Widmer, poi su passaggio di Allan compie un capolavoro: stop, dribbling e tiro nell’angolino, mentre il poker è in pallonetto. Sul 2-1, Bruno Fernandes colpisce l’incrocio, nel finale Pinzi si procura un rigore trasformato da Thereau.
All’Olimpico, il Bassano fronteggia la Lazio con lo stesso 4-3-3, troppo spregiudicato. Pioli impiega Berisha; Basta, De Vrij, Cana, Radu; Parolo, Ledesma, Lulic; Anderson, Djordjevic, Keita. I giallorossi replicano con Rossi; Toninelli, Priola, Bizzotto, Semenzato; Davì, Cenetti, Proietti; Furlan, Maistrello, Iocolano. Dagli spalti risuona il classico coro “Bassano, Bassano” e Furlan con un bello spunto procura l’ammonizione del nazionale albanese Cana. Iocolano e Davì sono i più attivi nella squadra di Asta, mentre Keita e Anderson guidano gli attacchi biancocelesti. Il portiere Gianmaria Rossi nega il vantaggio a Djordjevic e prima dell’intervallo Cenetti anticipa Keita. Alla ripresa sblocca Candreva con un diagonale rasoterra imparabile. De Vrij evita il pari di Proietti, raddoppia Keita su errore difensivo e poi farà doppietta. Il tris è il primo gol ufficiale dell’olandese, terzo al mondiale, su cross di Keita smanacciato dal portiere. La cinquina è originata da Klose, che realizzerà il 7°, mentre Basta bagna con un gol la sua prima laziale.
Contro la Cremonese, Mandorlini lancia i nuovi sulla destra: lo svizzero Martic e il messicano Marquez in difesa, Lazaros Cristodoulopoulos e il francese Obbadi a centrocampo. Toni è vitale e la pressione gialloblù diventa produttiva nel secondo tempo: cross di Gomez, Lazaros calcia, rimpallo e Toni da terra infila; il raddoppio è tutto greco, angolo di Lazaros e svetta Moras. Lazaros conferma le doti evidenziate al Bologna e nel mondiale trovando anche il gol, da fuori.
UDINESE-TERNANA 5-1: pt 19’, 28’ e 43’ Di Natale, 33′ Ceravolo (T); st 29’ Di Natale, 34′ Thereau rig.
LAZIO-BASSANO 7-0: st 1’ Candreva, 8’ e 23’ Keita, 14’ De Vrij, 34’ Parolo, 42’ Basta, 47’ Klose.
VERONA-CREMONESE 3-0: st 5’ Toni, 16’ Moras, 22’ Lazaros.

ALTRI RISULTATI. Lanciano-GENOA 0-1; BRESCIA-Latina 1-0, SAMPDORIA-Como 4-1, CESENA-Casertana 1-0, EMPOLI-L’Aquila 3-0.

SABATO. ATALANTA-Pisa 2-0, Palermo-MODENA 0-3, CAGLIARI-Catania 2-0, Bari-AVELLINO 1-2, PERUGIA-Spezia 2-1 (suppl), VARESE-Entella 1-0.

 

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.