Il Gazzettino, scherma. Due medaglie valgono un oro? La bionda russa abbatte 4 azzurre, Alice Volpi l’aveva spaventata con 8 stoccate recuperate. Errigo doveva eliminarla, Mancini discreta, Batini esce presto. Come gli sciabolatori. Berre addirittura al primo turno, Curatoli nei quarti. E il derby azzurro non è da fairplay

Alice Volpi argento a Lipsia (repubblica.it)

(v.zagn.) Valgono più argento e bronzo o un oro? Per noi il podio è podio, sempre, ma persino un quarto posto, ma la maggioranza degli atleti e dei tifosi conta solo chi vince. E allora la prima giornata dei mondiali di scherma a Lipsia si sovrappone agli sport acquatici di Budapest. Est Europa e due medaglie, ma niente oro. Perchè la russa Deriglazova fa fuori, in sequenza, Camilla Mancini, Arianna Errigo e Alice Volpi, dai quarti alla finale: 15-9, 15-6 e 14-13 all’extratime, dopo la rimonta della senese da 13-8. E un anno fa, a Rio, lasciò d’argento a Elisa Di Francisca, adesso in maternità. Volpi e Mancini sono debuttanti ai campionati del mondo, quindi va bene così.
Molto male la sciabola. Letteralmente, perchè Aldo Montano si infortuna e lunedì per la prova a squadre è in dubbio (arriverebbe Cavaliere, riserva a casa). Come risultati perchè Enrico Berrè esce al primo turno, Luigi Samele negli ottavi, nel derby con Luca Curatoli, a propria volta eliminato nei quarti.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.