Il Giornale di Sicilia, Europa League. Un’italiana è quasi sicura di raggiungere di andare oltre i 16esimi, la Lazio è favorita dopo l’1-1 in Turchia. Milinkovic-Savic è un fenomeno, a 20 anni, come Felipe Anderson per 4 mesi la scorsa stagione. Irregolare il gol del Galatasaray

Il pareggio del serbo Milinkovic-Savic a Istanbul
Il pareggio del serbo Milinkovic-Savic a Istanbul

Il calcio italiano porterà almeno una squadra agli ottavi di Europa league. La Fiorentina deve perlomeno pareggiare 2-2 a Londra, è difficilissimo, mentre l’1-0 buscato in trasferta dal Napoli è complicato da rovesciare. Alla Lazio, invece, giovedì basta lo 0-0 all’Olimpico. I biancocelesti sono a 7 punti dal Milan, sesto, resteranno probabilmente fuori dall’Europa per la 4^ volta dal ’93 a oggi e allora superare i turchi è fondamentale, nella stagione che li ha visti perdere con la Juve in supercoppa e coppa Italia.

Il Galatasaray da un anno non ha più Prandelli in panchina, è solo quinto nel campionato turco eppure spaventa subito la squadra di Pioli, con la bolgia sugli spalti. E’ impressionante, come nel basket, come in Grecia, la sfida al calcio italiano sul Bosforo ha il sapore di una guerra religiosa e al primo affondo trova soddisfazione: il taglio centrale di Donk per Chedjou, il belga è in fuorigioco non punito, attira Hoedt e libera Sabri, il capitano di piatto tocca facilmente in porta. Poi Muslera tocca Matri, in area, ci stava il rigore.

La Lazio guadagna metri, gioca, è pericolosa con Lucic, il lancio per Matri è perfetto. Il pareggio arriva su punizione da sinistra di Biglia, di testa svetta Milinkovic-Savic, già a bersaglio con l’under 21 serba, contro l’Italia. Il Gala evidenzia i limiti della Champions di un anno fa, la Lazio è superiore, non finirà come quando venne eliminata con Petkovic, dal Fenerbahce. Muslera si oppone a Mauricio, al gran tiro di Parolo, mentre Milinkovic sbaglia sottoporta, colpendo di tacco. Il secondo tempo è meno emozionante, la Lazio si chiude bene, riparte e gioca. Matri si libera bene ma sbaglia l’assist per il serbo. Che poi non inquadra la porta e infine centralmente. Emozioni sino alla fine, con Bulut.

Vanni Zagnoli

vzagn

Galatasaray-Lazio 1-1

Marcatori: pt 12’ Sabri, 21’ Milinkovic-Savic.

GALATASARAY (4-2-3-1): Muslera 6,5; Denayer 6, Hakan Balta 5,5, Gunter Koray 5,5, Carole 6; Chedjou 6, Donk 6,5; Selçuk 5,5, Sabri 6,5 (33’ st Unut Bulut 6), Sneijder 5 (43’ st Yasin sv); Podolski 5. A disp.: Gonen, Kaya, Kisa, Oztekin, Rodriguez, O. Adin. All. Mustafa 5,5.

LAZIO (4-3-3): Marchetti 6; Konko 6, Mauricio 6, Hoedt 5,5, Radu 6,5; Milinkovic-Savic 6,5, Biglia 7, Parolo 6,5; F.Anderson 5 (13’ st Candreva 6), Matri 6,5 (24’ st Klose 5,5), Lulic 6,5 (44’ st Mauri sv). A disp.: Berisha, Bisevac, Mauri, Cataldi, Djordjevic. All. Pioli 7.

Arbitro: Oliver (Inghilterra) 5,5.

Note: ammoniti Donk, Parolo, Biglia. Angoli 2-8. Recupero: pt 1’, st 3’.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.