Il Gazzettino, atletica. Il buon medagliere per l’Italia agli Europei under 18 in Ungheria. Howe si qualifica per gli Europei sui 200, Tamberi non ancora

Davide Finocchietti (marciadalmondo.com)

(v.zag.) A Viersen, in Germania, Gianmarco Tamberi si ferma a 2,12, addirittura, nel salto in alto. Lunedì aveva superato i 2,26, mentre a Losanna era salito a 2,25 e ancora non ha il limite per andare agli Europei di Berlino, al via il 6 agosto. Lo ottiene, invece, a 33 anni Andrew Howe, sui 200. Al Guidobaldi di Rieti fa 20”47, anche grazie al metro di vento a favore, nel campionato del Lazio: bastava il 20”50, non andava così forte dal 2011, mentre il personale (20”28) è di 14 anni fa. 

Agli Europei under 18 di Gyor (Ungheria), buon medagliere per l’Italia. Oro del 16enne romano Lorenzo Benati sui 400, in 46”85, record italiano per la categoria. Nella marcia, 10 km, oro per Davide Finocchietti e argento di Aldo Andrei. Argento anche nel lungo, per il piemontese Davide Favro (7,29, dopo il bronzo nel triplo di un anno fa), per la marchigiana Emma Silvestri, sui 400 ostacoli, e per Carmelo Musci nel peso, 20,37. Nel lungo, solo 7^ Larissa Iapichino, con 6,12; nel triplo, ottava Veronica Zanon (12,73), di Galliera Veneta. Da domani a domenica, a Tampere (Finlandia) i mondiali under 20 con 51 azzurrini.

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.