Il Gazzettino. Atletica il record sui 400: Davide Re è migliorato di mezzo secondo, in questa stagione. “Cercherò di restare stabilmente sotto i 45”. Altri 3 azzurri qualificati per i mondiali, il ligure è il 13° assoluto, nel 2019: iniziò con lo sci

Davide Re (corrieredellosport.it)

Secondo primato italiano, sui 400, per il ligure Davide Re. Il 26enne delle Fiamme Gialle stampa il 44”77 a La Chaux-de-Fonds, in Svizzera, è il primo azzurro sotto i 45” sul giro di pista, migliora di 24 centesimi rispetto a due settimane fa, a Ginevra. Si allena a Rieti con Maria Chiara Milardi, insegue la finale ai mondiali di Doha, dal 27 settembre al 6 ottobre: quest’anno si è migliorato di quasi mezzo secondo, un progresso unico, nella storia nazionale. Abita a Imperia, aveva iniziato con lo sci, diventa tredicesimo della stagione, primo in Europa e con la 4×400 azzurra è qualificato per i mondiali, tramite le World relays di Yokohama. 

«Lavoro per il meeting di Montecarlo – racconta -, del 12 luglio in Diamond league. Le condizioni erano ottime ma imperfette, con le folate di vento contrario sul primo rettilineo e poi a favore in quello finale, sarebbe stato meglio l’opposto. Prima di scendere in pista ero in trance agonistica, con le altre gare avevo capito di poter correre bene, mi stimola l’inseguimento al colombiano Zambrano, primo. Vorrei restare stabilmente sotto i 45”, proseguendo il percorso avviato tre anni fa. Mi hanno regalato un orologio, forse non lo indosserò mai, temendo di rovinarlo». Ieri sono qualificati per Doha anche Desalu (200), la Chigbolu sui 400 e la Olivieri sui 400 ostacoli.

Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.