Il Gazzettino. Canoa, due trionfi mondiali vent’anni dopo Josefa

(oasport.it)

https://www.ilgazzettino.it/pay/sport_pay/canoa_due_trionfi_mondiali_vent_anni_dopo_josefa-6206961.html

Vent’anni dopo, l’Italia è campione mondiale nella canoa. L’ultimo oro fu di Josefa Idem, la leggendaria tedesca moglie del tecnico ravennate Guglielmo Guerrini, era il 2001 e fece doppietta, nel K1 sui 500 e sui 1000 metri. Anche ieri, in Danimarca, sono arrivati due titoli e in una decina di minuti.
A Copenaghen, il palermitano Andrea Di Liberto, 24 anni, si aggiudica lo sprint sui 200 metri, in 34”78, non si era qualificato per l’olimpiade. Vince in rimonta, di potenza, per due centesimi sullo svedese Menning. Assieme a Manfredi Rizza, poi argento olimpico, il siciliano è campione d’Europa, si era aggiudicato tappe di coppa del mondo, anche da solo, adesso è al top individuale e tiene il passo del compagno pavese.
L’altro oro è nel C2 500 con Nicolae Craciun, di origine moldova, e con Daniele Santini, di Sezze, Latina, a Parigi 2024 questa barca sostituirà il C2 1000. Gli azzurri gestiscono lo sforzo alla perfezione, aumentano i colpi chiudendo in 1’39”90, tre decimi più veloci dell’Ungheria, mentre la Russia finisce a un secondo. Cruciun ha un fratello, Sergiu, pure cittadino italiano e specialista della velocità.
Il tris di podi è chiuso da Carlo Tacchini nel C1 500m, il poliziotto piemontese, di Verbania, chiude in 1’48”50, ex aequo con il moldavo Tarnovschi, finiscono a due secondi da Scheibner. 
Sono medaglie anche merito di Oreste Perri, uno dei miti di questo sport, ha 70 anni, si aggiudicò tre ori mondiali ma alle olimpiadi fu quarto e quinto. Da tecnico vanta la bellezza di 13 medaglie a cinque cerchi.
“Dopo i podi anche paralimpici – spiega il presidente federale Luciano Buonfiglio -, arrivano due ori storici e di prestigio. Gli atleti si allenano duramente ogni giorno, accompagnati dai tecnici societari, sotto le direzioni federali e dallo staff medico. E la settimana prossima aspettiamo soddisfazioni dalla canoa slalom”. 
L’Italia ospiterà i mondiali nel 2025, a Milano, nel medagliere di ogni tempo sale a 15 ori, 20 argenti e 16 bronzi, per un totale di 51 podi, 16^ assoluta.
Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.