Il Gazzettino, Champions league. Napoli-Psg 1-1, la qualificazione si avvicina, anche grazie al 2-0 della Stella Rossa sul Liverpool. La caduta del Monaco, la vittoria dell’Atletico Madrid

Lorenzo Insigne ha segnato il gol del pareggio (Cafaro/Lapresse)

Il Napoli riprende il Psg e sale al comando del girone della morte, in Champions. Sono i francesi a fare la partita, ma il 2-0 della Stella Rossa sul Liverpool, con doppietta di Pavkov, mantiene in corsa i serbi e non mette al riparo.
Neymar è abile negli uno contro uno: punta Hamsik, lo aspetta, il cross è insidioso, il Napoli si salva sempre. Sono 200 panchine di Carlo Ancelotti in campo internazionale, ma il possesso palla è francese e la partita molto tattica, a contenere il Psg, a punteggio pieno in Ligue1. Koulibaly firma un intervento difensivo da campione, su Neymar, in campo c’è Di Maria, non l’ex Cavani, in panchina. Sono rare le controfughe degli azzurri, l’incursione di Mario Rui è fermata sulla trequarti fallosamente da Verratti, che arretra volentieri. L’applicazione è totale, non fa brillare Draxler, un anno e mezzo fa vicino alla Juve. Maksimovic lancia Insigne, la conclusione al volo è deviata in angolo. Prima dell’intervallo arriva il vantaggio del Psg, meritato. Neymar sempre da fermo calcia lungo per Mbappè, doppia finta su Albiol e cross per Bernat, che tocca in porta. Lo spagnolo sfugge ad Allan, è fra i meno attesi, difensore-centrocampista, ex Bayern.
Ancelotti protesta per il minuto di recupero che riteneva superfluo, in effetti non c’erano state interruzioni, e il gol parigino è arrivato dopo 1’01”, ma ovviamente l’arbitro Kuipers ha fatto terminare l’azione. Il secondo tempo vede Callejon trascinatore, Maxsimovic lancia Mertens, il destro è pronto, anche la risposta di Buffon, 118 gare in Champions. Para anche il pallonetto del belga. Tremano i 3-4mila spettatori di fronte al forcing azzurro, Kehrer devia su Callejon. Thiago Silva salva sul tocco ravvicinato di Mertens. Di nuovo Buffon, su Fabian Ruiz. Finchè Thiago Silva sbaglia il tocco, Callejon si inserisce e induce Buffon all’atterramento. E’ rigore, Insigne infila vicino al palo, imparabile. Maksimovic rischia il rigore contrastando Bernat. Il resto è in equilibrio, con un’occasione nel finale per Mbappè, innescato da Neymar, spettacolare. Un tempo a testa, ma il Napoli nella ripresa è stato parecchio superiore.
Vanni Zagnoli

NAPOLI-PSG 1-1
GOL: 47’ pt Bernat, 17’ st Insigne.
Napoli (4-4-2): Ospina 6; Maksimovic 6,5 (31’ st Hysaj 6), Albiol 6, Koulibaly 7, Mario Rui 6,5; Callejon 7, Allan 6, Hamsik 5,5, Fabian Ruiz 5,5 (26’ st Zielinski 6); Mertens 6,5 (38’ st Ounas sv), Insigne 6,5. All: Ancelotti.
Paris Saint Germain (3-4-2-1): Buffon 6,5; Marquinhos 6, Thiago Silva 5,5, Kehrer 6 (47’ st Choupo-Moting sv); Meunier 6 (28’ st Kimpembe 5,5), Verratti 6, Draxler 5,5, Bernat 6,5; Di Maria 6,5 (32’ st Cavani sv), Neymar 6,5; Mbappé 6,5. All: Tuchel.
Note: ammoniti Mbappé, Kehrer, Fabian Ruiz, Verratti, Neymar. Spettatori 55mila. Recupero: pt 1’, st 4’.

Classifica: Liverpool e Napoli 6; Psg 5; Stella Rossa 4.
GIRONE A. Monaco-Club Brugge 0-4, con il debutto sfortunato tra i francesi dell’ex torinista Barreca. Atletico Madrid-Borussia Dortmund 2-0. Classifica: Borussia e Atletico 9; Brugge 4; Monaco 1.
GIRONE D. Porto-Lokomotiv Mosca 3-1, Schalke 04-Galatasaray 2-0. Classifica: Porto 10, Schalke 8; Galatasaray 4; L. Mosca 0.

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.