Il Gazzettino, Europei di canottaggio. Doppio oro per gli azzurri nel quattro di coppia pesi leggeri e nel quattro di coppia. Nel due senza bronzo di Alessandra Patelli e Sara Bertolasi

Sata Bertolasi e Alessandra Patelli hanno conquistato il bronzo nel due senza (varesenews.it)

(v.zag.) Agli Europei multidisciplinari di Glasgow, arrivano medaglie anche dal canottaggio. Una è trevigiana e oggi potrebbe arrivare un’altra, veneta. Il podio di Nordest è il bronzo di Alessandra Patelli, 26 anni, di Conegliano, nel due senza, mentre stamane è in finale Simone Martini, nel doppio: è padovano, della Canotttieri Padova, e allenato da Alberto Rigato.

L’oro è nel quattro di coppia pesi leggeri, con Catello Amarante, il veterano dalla compagnia, Paolo Di Girolamo, Andrea Micheletti e Matteo Mulas, vincenti in 6’01”010. Rifilano otto secondi alla Rep. Ceca seconda e nove e mezzo all’Olanda, bronzo. 

L’altro titolo è per il quattro di coppia, con Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Giacomo Gentili, in 5’41”92, davanti a Lituania e a Polonia, staccate rispettivamente di 1”48 e di 1”96.

Rambaldi è il più scherzoso del gruppo: «Si fa troppa fatica nel canottaggio, devo cambiare sport – sorride -. Questo risultato è frutto dell’enorme lavoro svolto: per me e Filippo (Mondelli) è una conferma, dopo il titolo dello scorso anno a Racice nel doppio; anche a Giacomo e Andrea si sono dimostrati molto forti. In acqua eravamo belli, coraggiosi e impostati, con la tattica giusta. Con gli allenamenti che ci attendono potremo andare ancora più veloci, siamo un quartetto di carattere».

E poi il bronzo di Sara Bertolasi e Alessandra Patelli: restano a lungo in testa, chiudono dietro a Romania e Olanda, in 7’17”860.

Alessandra è felice, dopo la scorsa stagione di stop, di questa imbarcazione. «E possiamo migliorare, nonostante abbiamo già partecipato a un’Olimpiade. E’ il mio secondo podio agli Europei, non mi fermo». 

«La barca era agile – spiega Sara -, siamo state brave a non farci irrigidire dalle onde, a insistere con la nostra cadenza fino alla chiusura, il nostro punto debole. Viceversa, è il punto forte delle avversarie».

Finisce al fotofinish il due doppio donne, vinto dalla Francia sull’Olanda. A Valentina Iseppi e Alessandra Montesana sfugge il bronzo, nelle mani della Lituania per sei centesimi. Quarto il quattro senza con Giovanni Abagnale e Vincenzo Abbagnale, Di Costanzo e Castaldo, staccato di 2”76 dalla Francia; oro per la Romania, argento Gran Bretagna.

Solo quinto invece il due senza di Lodo e Montrone, una delle barche migliori, nella gara vinta dalla Croazia sulla Francia e sulla Romania.

Altre medaglie dovrebbero arrivare oggi, con diretta su Raisport o Rai 2 e su Eurosport 1, dalle 12 alle 14.15. Hanno il secondo tempo di ingresso Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo, nel doppio, e Martino Goretti, nel singolo, entrambe specialità sono dei pesi leggeri. In finale con il terzo riscontro cronometrico Romano Battisti, argento olimpico a Londra, e Simone Martini nel doppio. Altre tre finali sono femminili: il singolo e due fra i pesi leggeri, il doppio e il singolo; spazio anche all’otto maschile, la barca più spettacolare.

Nel bacino remiero dello Strathclyde Country park le gare sono palpitanti e seguite da migliaia di tifosi.

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.