Il Gazzettino, il primo Pallone d’oro per la Croazia. Luka Modric vince con quasi 300 voti di vantaggio su Cristiano Ronaldo. Che partecipa alle premiazioni solo quando vince. Terzo Griezmann, ma con l’Atletico è stato superiore, considerato il mondiale francese. Mbappè pallone d’oro under 21, Varane miglior difensore. Messi davanti a Salah, due belgi nella topten. Gli oscar dei calciatori

Kylian Mbappé è il miglior under 21 (Alexander Hassenstein/Getty Images)

Vent’anni dopo il secondo posto di Davor Suker, per la semifinale a Francia ’98, arriva il primo Pallone d’oro per la Croazia, è di Luka Modric, il regista del Real Madrid vincitore della Champions league e vicecampione del mondo con gli adriatici, con 756 voti. Secondo Cristiano Ronaldo (476), che ha disertato la premiazione, come già per il premio Uefa della Champions, terzo Antoine Griezmann (414) dell’Atletico Madrid, che assomma Europa league e mondiale. La Francia iridata, dunque, non ha il Pallone d’oro, a differenza di 20 anni fa, sempre, con Zidane, e a differenza della doppietta azzurra del 2006, Cannavaro e Buffon.
Quarto è Kylian Mbappé, l’altro francese, insignito del riconoscimento come miglior under 21, dopo essere stato accreditato per il podio. Solo 5° Leo Messi, che con Cristiano si era spartito gli ultimi 10 trofei e dopo 11 anni per la prima volta è giù dal podio. Sesto Salah, grazie alla finale di Champions conquistata dal Liverpool, poi Varane, il difensore del Real Madrid che sembrava da podio. La topten è completata dai leader del Belgio terzo al mondiale, Hazard e de Bruyne e poi dal britannico Kane, capocannoniere mondiale.
Fra i 30 c’è davvero il meglio del calcio mondiale, con il 12° posto di Neymar, il 15° dell’ex juventino Pogba (ma da questo punto della classifica con meno di 10 voti) e anche il belga Courtois (Real), come miglior portiere. Cavani è 22°. Per la serie A, il migliore è Alisson, passato dalla Roma al Liverpool, 25° al pari del croato Mandzukic.
Nella galleria dei 30, dunque, troviamo 4 portieri (anche Oblak, dell’Atletico e Lloris, Tottenham) e 4 difensori: Varane, Sergio Ramos e Marcelo, del Real, più Godin, che piace al Milan. Sono addirittura 8 i giocatori del Real, la squadra di gran lunga più rappresentata.
A Milano, intanto, al gala del calcio organizzato dall’assocalciatori c’è stata la sfilata del meglio del calcio italiano della scorsa stagione. Allisson è stato insignito come miglior portiere, e ha ringraziato il maestro Savorani, come difensori Cancelo (Inter, ora Juve), Koulibaly (Napoli), Chiellini e Alex Sandro (Juve). Il centrocampo vede Milinkovic Savic, ora in crisi, nella Lazio, lo juventino Pjanic e Nainggolan, in difficoltà in questo avvio di stagione. Il tridente è d’eccezione, con il bianconero Dybala, Icardi e Immobile. Miglior allenatore Allegri, premiato anche dall’associazione dei tecnici. La squadra premiata è la Juve, come arbitro Rocchi ha preceduto lo scledense Orsato. Mvp dello scorso campionato (e anche gol più bello) a Icardi. Per la serie B, Tonali del Brescia, fra le donne Alia Guagni della Fiorentina. Emozione per i premi alla carriera, a Totti e a Pirlo, ad altri due grandi ex come Boban e Casiraghi, mentre a De Rossi è andato il premio Bulgarelli.
Diletta Leotta e Paolo Cevoli sono stati i mattatori della serata, organizzata dall’assocalciatori, con tante bellissime compagne o mogli: Wanda Nara (miss Icardi), Ambra Angiolini con Allegri), grandi personaggi come Nedved e Zambrotta, i ct Mancini e Di Biagio, under 21.
Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.