Il Gazzettino. La Lazio si arrende a Ferrara, Cionek era ammonito per simulazione, il Var evidenzia il rigore causato da Patrick. Il Parma perde al 103′ a Frosinone, l’errore è di Gobbi, sul rigore. La doppietta di Belotti, scatenato, contro la Sampdoria. Da fine gennaio, il Napoli non ha vinto per 8 volte

Spal-Lazio decisa da un rigore di Petagna nel finale (gazzetta.it)

Liggiù, all’improvviso, corrono tutte, e la quota salvezza sale. Con questo 2-1 l’Empoli replica ai tre successi di fila del Bologna, in campo stasera dalle 21 a Bergamo. Da fine gennaio, il Napoli è uscito dalla coppa Italia e per altre 7 volte, compreso una in Europa, non è riuscita a vincere: se sabato la Juve battesse il Milan e il Napoli domenica perdesse al San Paolo con il Genoa, l’8° scudetto bianconero in sequenza sarebbe matematico, a +21 a 7 giornate dalla fine, con il confronto diretto favorevole. I cinque cambi rispetto all’1-4 dell’Olimpico con la Roma favoriscono l’Empoli, a bersaglio al 29’ con Farias, la deviazione di Zielinski beffa Meret. Il portiere friulano impedisce a Caputo un gol quasi fatto, il pari è proprio del polacco, da fuori, a sorprendere il pordenonese Provedel. Due occasioni toscane alla ripresa, risolve l’angolo di Bennacer, Di Lorenzo incorna sul primo palo. La reazione è modesta e Meret evita il tris, di Farias. A tratti la formazione del presidente Corsi ha dominato.
A Ferrara, la Lazio si arrende a 2’ dalla fine, su rigore arrivato al Var, meritava almeno un punto. Viviano devia su Immobile, mentre Strakosha respinge in tuffo l’esterno di Floccari. Fares ha due opportunità per la Spal, la squadra di Inzaghi attacca a cavallo dei due tempi, avvicina il bersaglio con Leiva e Marusic, per la Spal Fares. Espulso Semplici. Guida fischia simulazione a Cionek, il replay evidenzia che ha anticipato Patrick, dal dischetto segna Petagna. 
Nel diluvio di Torino, la Sampdoria resiste mezz’ora. In avvio il palo di Baselli non vale, perchè poi Maresca al Var vede il suo fallo. Al 34’ Belotti gira in acrobazia il cross da destra di De Silvestri, approfittando dell’infortunio a Colley. Maresca torna al Var ma non concede il rigore a Belotti, che controtrattiene Andersen. All’intervallo arriva comunque la doppietta, sul cross di Ansaldi Andersen in scivolata serve proprio Belotti che infila con un destro potente: è al suo 9° gol in 10 confronti con i blucerchiati. Acuto doriano con il sinistro di Ramirez, respinto da Sirigu, a 7’ dalla fine Defrel per Gabbiadini che dal limite fa 2-1.
A Frosinone, il Parma perde al 103’ per 3-2, resta a +6 sulla terzultima. Al 13’ Valzania serve Pinamonti, per una girata facile. Il pari è su cross di Siligardi, Gagliolo per Barillà che devia, tenuto in gioco da Paganini. I ciociari sono scatenati, al 49’ la risolve Valzania, destro da fuori, all’incrocio. Sammarco aggancia Siligardi e Ceravolo pareggia su rigore. Chance per il parmigiano Sprocati, nel recupero il tocco di Gobbi su Paganini, Manganiello impiega 7’ per verificare al Var che non ci fosse fuorigioco, dal dischetto infila Daniel Ciofani al 103’.
Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.