Il Gazzettino, la serie B. Cittadella-Verona 3-0, Venezia pareggia in extremis a Pescara. Promossa l’Entella

(corrieredellosport.it)

Il Cittadella risale in zona playoff, con un punto di margine sul Verona, che a una giornata dalla fine sarebbe fuori, mentre il Venezia rischia ancora la serie C diretta.
Il Citta, dunque, surclassa l’Hellas del nuovo allenatore Aglietti con tre gol nel primo tempo. I gialloblù sono vulnerabili al centro della difesa e sulle fasce, dove spadroneggiano Branca e Benedetti. Al 21’ lo stacco di Adorni da angolo, la palla arriva a Diaw, stop e sinistro fulminante. Passano 10’ e Branca crossa, Moncini sovrasta Balkovec e infila. All’intervallo corner di Benedetti, Iori di controbalzo anticipa Colombatto e insacca sul primo palo. Solo un’occasione per i veronesi, nel secondo tempo ancora Cittadella con Schenetti e Proia, che non eguagliano il 4-0 d’andata, poi la contestazione scaligera. 
Al Penzo, Pescara avanti al 21’ con Brugman, di testa, su azione Mancosu-Sottil. Il Venezia si fa vivo con Segre: angolo, Balzano allunga la maglia di Bocalon, dal dischetto Domizzi, come sempre. Gli arancioneroverdi sono insidiosi con Besea, subiscono però l’1-2 di Mancuso, a un quarto d’ora dalla fine. Vicario nega il tris a Brugman e a Monachello, Marras lo spreca. A un minuto e mezzo dal termine del recupero, Pimenta di tacco per Segre, Scognamiglio lo tocca, Piccinini fischia il rigore e Domizzi fa doppietta, è il 6° gol di fila su palla inattiva per il Venezia. Cosmi sussurra: “Troppe emozioni, dovrei smettere”.
In vetta, il Lecce resta con un punto sul Palermo, ieri riposava, mentre i rosanero con la nuova proprietà Arkus ottengono il primo successo della gestione Delio Rossi. Dopo un’ora segna Moreo, l’Ascoli pareggia con Addae, risolve Haas a 4’ dalla conclusione. Il Brescia già promosso mantiene lo 0-0 nel derby di Cremona, fra una settimana i grigiorossi dovrebbero probabilmente vincere a Perugia, per entrare nei playoff. Lo Spezia batte il Crotone con Galabinov e Bidaoui, sabato andrà a Lecce: ai salentini servono i 3 punti, per rimanere davanti al Palermo, favorito dai confronti diretti.
Dopo Pordenone e Juve Stabia, sale in B l’Entella, dopo una sola stagione. L’ultima giornata è una sorta di risarcimento per il blitz del commissario straordinario Fabbricini che un anno fa negò il ripescaggio ai liguri e ad altre 5 possibili squadre, varando una cadetteria sghemba, a 19. Il Piacenza aveva due punti di margine, perde 2-0 a Siena ma sino al 44’ st sarebbe promosso. Decide il gol di Mancosu alla Carrarese, su lancio dalle retrovie. 
Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.