Il Gazzettino, la serie B. Il Padova vince a La Spezia, terzo successo di fila per il Cittadella contro il Pescara

Un momento di Cittadella-Pescara (ascittadella.it)

E’ stato un bel pomeriggio per le padovane, con il terzo successo di fila del Cittadella, rientrato in zona playoff, mentre il Padova a sorpresa passa a La Spezia, abbandonando l’ultimo posto. Decide la doppietta di Federico Bonazzoli, al 16’ e poi all’11’ della ripresa, su assist di Lollo e Baraye, con una staffilata da 25 metri e con tocco sottoporta.
I biancoscudati non vincevano dal 20 gennaio, riprendono a sperare persino nella salvezza diretta, grazie anche alle tre parate di Minelli, due su Bartolomei e l’altra su Vignali. Per la squadra di Pasquale Marino, invece, sono 4 sconfitte in 5 gare, dopo che aveva dato l’idea di potersi battere per la seconda posizione.
Al Tombolato, partita zeppa di opportunità, il Pescara di Pillon si mostra fragile in difesa. Il vantaggio è al 20’, angolo deviato male da Mancuso, Fiorillo salva sulla linea, insacca però Iori. Cinque minuti dopo il pari, su punizione di Memushaj e torsione aerea di Scognamiglio. Poi la doppietta di Moncini, servito dall’angolo di Schenetti e tris su azione Finotto-Schenetti, splendida. Sul terzo, però, all’intervallo, Moncini si appoggia sulla schiena di Ciofani, resta il dubbio sulla regolarità. Nel secondo tempo Schenetti e il pescarese Crecco vicini alla rete, il poker è di Proia, sull’asse Schenetti-Diaw. 
In vetta, sembra davvero l’anno del Brescia, capace di passare a Cosenza da 2-0 a 2-3. La squadra di Piero Braglia, espulso nel finale, avanza con Bruccini e con Embalo, nella ripresa all’8’ Spalek e alla mezz’ora il rigore di Donnarumma, fallo di Sciaudone su Torregrossa. Nel recupero sempre Alfredo Donnarumma serve Dimitri Bisoli, il figlio di Pierpaolo, l’allenatore del Padova che dunque avrà esultato in spogliatoio, a La Spezia. «Papà mi suggerisce di essere meno critico nei confronti di me stesso», ammette Bisoli junior.
E’ la seconda sconfitta interna per il Cosenza, che San Vito-Marulla non subiva gol da oltre 600’.
Il Lecce si aggiudica il derby con il Foggia grazie a La Mantia, autore di 5 degli ultimi 8 gol salentini. Nel finale l’espulsione diretta di Busellato, già ammonito. Domani sera il debutto di Cosmi al Venezia, contro il Palermo.
Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.