Il Gazzettino, la serie B. Respinta l’istanza dell’Avellino e dei tifosi del Catania. 0-3 a tavolino per il Cosenza, terreno non praticabile per la prima di campionato

Eugenio Guarascio (cosenzachannel.it)

La serie B non si deve fermare, la giustizia ordinaria non va contro l’ordinamento sportivo e conferma i giudizi delle ultime settimane. I ricorsi ormai vengono presentati a vuoto, per cambiare in corsa il format dei campionati.

Ieri il Tar del Lazio ha respinto l’istanza dell’Avellino, per l’esclusione dalla serie B (l’iscrizione era irregolare) e dei tifosi del Catania, che si erano rivolti alla magistratura per chiedere il ripescaggio.

A Roma, la giornata si apre con la conferma dell’esclusione dell’Avellino, ripartito intanto dalla serie D. Il patron Walter Taccone chiedeva la sospensione della non ammissione, per i giudici l’impugnazione dei provvedimenti è inammissibile: «Avrebbero dovuto essere contestati davanti agli organi della giustizia sportiva». 

Il rigetto delle speranze del Catania è ancora più agevole, perchè i tifosi «sembrano sprovvisti della legittimazione a impugnare i provvedimenti con cui è stato determinato l’organico della serie B. L’acquisto dell’abbonamento non è posizione legittimante per contestare i provvedimenti emessi dall’ordinamento sulle squadre aspiranti a partecipare».

Restano da discutere i ricorsi delle 6 società che mirano a riprendere il posto in B, nonostante il no del collegio di garanzia. Lo stesso Catania e il Siena, l’Entella, il Novara, la Pro Vercelli e la Ternana non hanno intenzione di fermarsi. Difficilmente otteranno soddisfazione, perchè riportare la B a 22 squadre significherebbe riscrivere tutto.

Intanto è arrivato lo 0-3 a tavolino a punire il Cosenza, perchè il 1° settembre, per la prima di campionato, con il Verona, non aveva il terreno in condizioni di praticabilità. Era stato rizollato nelle giornate precedenti e la società calabrese sapeva che non avrebbe potuto ospitare la gara. Naturalmente, il presidente Eugenio Guarascio farà ricorso, chiedendo di giocare la partita.

Oggi, intanto, alle 15 inizia la 3^ giornata. Il programma (dirette su Dazn): Ascoli-Lecce, Brescia-Pescara, Cittadella-Cosenza; dalle 18, Cremonese-Spezia. Domani: alle 15, Salernitana-Padova e Verona-Carpi, alle 21, Foggia-Palermo. Lunedì (ore 21): Livorno-Crotone.

Il Cittadella è l’unica squadra a punteggio pieno, due anni fa da matricola iniziò con 5 vittorie di fila, oggi contro la neopromossa Cosenza può corroborare il primato. I biancoscudati, invece, vogliono mantenere l’imbattibilità, a Salerno.

Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.