Il Gazzettino, mondiali di scherma. Alice Volpi oro nel fioretto, Arianna Errigo delusa per il bronzo

Alice Volpi (instagram)

«Alice guarda i gatti e i gatti guardano nel sole…». Sovviene la canzone di Francesco De Gregori, con l’oro mondiale nel fioretto di Alice Volpi, padre senese e mamma brasiliana. Ha la coda, con Rossella Fiamingo è probabilmente la più bella delle schermitrici italiane, appoggia a terra la mascotte, durante l’inno, e lo canto. E’ oro alla seconda partecipazione, l’anno scorso fu argento. «Elis Volpi», dice lo speaker di Wuxi, città cinese di 6 milioni di abitanti. E’ premiata dal presidente federale Giorgio Scarso, bacia la medaglia, molto grande. Sospira per l’emozione, arrivano sul podio la coppa e poi la ventina di membri dello staff azzurro, per la foto di gruppo. Sorride un po’ meno Arianna Errigo, delusa per il bronzo. E’ alla 7^ medaglia in 8 mondiali, per la seconda volta esce in semifinale: «Ero venuta qui per vincere – racconta la brianzola – e questo podio mi va stretto. In semifinale sono arrivata un po’ stanca, senza mai entrare nel match».

Emblematico il 15-2 subìto dalla francese Ysaora Thibus, che poi perderà la finale con Alice per 15-12. Il cammino verso l’oro della Volpi è senza rischi: lascia a 8 stoccate Cheung (Honk Kong), a 6 la russa Zagidullina, a 2 l’ucraina Chentsova; tribola un po’ di più con la romana Camilla Mancini, superata per 15-9. In semifinale rifila un 15-7 alla tunisina Ines Boubakri, bronzo a Rio. E poi il trionfo, 15-12 a Thibus. «E’ tutto magico – esulta la 26enne delle Fiamme oro, allieva di Giovanna Trillini -, ho lavorato a lungo per raggiungere questo risultato. A un certo punto pensavo di non farcela, è stata una finale assai faticosa, mi hanno aiutato le urla dalla tribuna di Annalisa (Coltorti, la preparatrice atletica, ndr) e di Daniele». Garozzo, il fidanzato, oro nel fioretto a Rio. «Dedico il titolo a loro. E anche a mio nonno che mi ha seguito da lassù».

Esce ai 16esimi Chiara Cini, 15-9 dalla Mancini. Stessa sorte per gli spadisti: Paolo Pizzo era campione in carica, perde 15-14 dall’ucraino Svichkar; Andrea Santarelli 9-8 dal russo Sergey Khodos, Marco Fichera 5-4 al minuto supplementare dal kazako Alexanin, dopo il 15-4 a Enrico Garozzo. Oggi il fioretto maschile e la sciabola femminile, dalle 12,30 su Raisport.

Vanni Zagnoli

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.