Il Giornale, il mondiale femminile. Il girone in Francia è alla portata, l’obiettivo vero sono almeno i quarti. I blocchi di Juve e Milan. Elena Linari gioca nell’Atletico Madrid. Il pubblico medio dell’Italia vale la serie D

Elena Linari (popcorntv.it)

http://www.ilgiornale.it/news/sport/parte-oggi-sfida-mondiale-delle-azzurre-1708253.html

Vanni Zagnoli

E adesso tocca al resto del calcio. Stasera il playout di serie B, sono i giorni delle ultime 2 promozioni dalla C, dello scudetto del calcio a 5 (probabile oggi) e soprattutto l’Europeo under 21, dalla prossima domenica, oltre alle semifinali del mondiale under 20. Alle 13 inizia il mondiale femminile dell’Italia, contro l’Australia, a Valenciennes, in Francia. “E’ la favorita del girone”, ci rispondeva Milena Bertolini, all’ultima amichevole, a Ferrara, la scorsa settimana. Da Antonio Cabrini alla ct campionessa d’Italia con Verona (nel 2003, a 37 anni) e a Brescia (due volte di fila), il calcio in gonnella è esploso, anche per merito di Carlo Tavecchio e Michele Uva. Sky tratta l’evento come il mondiale under 20, sempre alla grande, come la copa America, restano le perplessità sulla forza delle azzurre, qualificate dopo 20 anni. Il girone è con Giamaica (venerdì, a Reims) e Brasile (martedì 18), competono 24 squadre divise in 6 gruppi, passano le prime due e le migliori 4 terze, insomma agli ottavi dovremmo arrivare, il sogno sarebbe un quarto, come nella prima partecipazione, nel ’91.

C’è il blocco Juve, come in Argentina ’78, con 8 bianconere, seguono il Milan con 6 e le 3 della Fiorentina, vice campione d’Italia e finalista di coppa, dopo essersi aggiudicata la supercoppa. Tre anche per la Roma, una della Florentia, l’altra metà del capoluogo toscano, e una del Chievo. L’unica giocatrice all’estero è Elena Linari, difensora (?) dell’Atletico Madrid. “Ero in campo nella partita della storia, davanti ai 60mila spettatori del Wanda metropolitano, contro il Barcellona”. In Italia in serie A di solito non si paga, il pubblico medio vale forse una serie D, dove peraltro non c’è mai gratuità.

Vanni Zagnoli

Da “Il Giornale”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.