Ilmessaggero.it, Ilgazzettino.it, Ilmattino.it, Leggo.it, Corriereadriatico.it, la serie B. Il Frosinone batterà il Foggia e tornerà in A dopo due stagioni. La Ternana e la Pro Vercelli sono in C, l’Entella deve espugnare Novara, per non imitarle. In 5 per evitare l’ultimo posto da playout. Il Perugia ai playoff eppure esonera Breda, assurdo

 

Dionisi, rigore sbagliato e gol contro l’Entella (legab.it/lapresse/Tano Pecoraro))

https://sport.ilmessaggero.it/calcio/serie_b_il_frosinone_a_un_passo_dalla_a_ternana_retrocessa-3727234.html

https://sport.ilgazzettino.it/calcio/il_frosinone_quasi_basta_battere_foggia_novara_entella_evitare_la_c-3727242.html

https://sport.ilmattino.it/serie_b/il_frosinone_quasi_basta_battere_foggia_novara_entella_evitare_la_c-3727238.html

https://sport.leggo.it/calcio/il_frosinone_quasi_basta_battere_foggia_novara_entella_evitare_la_c-3727252.html

https://sport.corriereadriatico.it/news/il_frosinone_quasi_basta_battere_foggia_novara_entella_evitare_la_c-3727239.html

di Vanni Zagnoli

La seconda serie A nella storia del Frosinone è lì, davvero a portata, il più è stato fatto oggi, vincendo a Chiavari, anche grazie al rigore negato nel finale all’Entella, per la mano larga di Chibsah. Dionisi sbaglia un rigore e poi sigla il gol della quasi promozione.

La chiusura sarà venerdì, contro il Foggia, tranquillo, e basterà vincere. Insomma si festeggerà probabilmente in Ciociaria, come due anni fa, Moreno Longo si accinge a emulare Roberto Stellone, dopo avere a lungo rischiato di bissare la parabola di Pasquale Marino. Sul Parma, comunque terza forza, grazie al gol di Scavone sul Bari, al Tardini, il -2 lascia speranze agli emiliani, in virtù dei confronti diretti favorevoli. Gli emiliani dovranno vincere a La Spezia e sperare che il Foggia tenga il punto allo Stirpe, onestamente molto improbabile. Il Bari avvicina il pari a 8’ dalla fine con lo scozzese Henderson, poi due espulsioni e anche un palo dei pugliesi, in 11 contro 9, di Nenè.

Qualche speranza anche per il Palermo, incapace di superare il Cesena, nonostante il subentro di Stellone a Tedino: Coronado sbaglia un rigore, la spinta nella ripresa è flebile; bravo Castori, capace di superare Frosinone e Parma e di bloccare i rosanero.
Scivola il Venezia dopo 5 vittorie, a Cremona c’è il primo successo di Mandorlini, da salvezza matematica: i grigiorossi non si imponevano da 18 turni, il 5-1 è bugiardo anche perchè il rigore valso il 2-1 non c’era.

Retrocede la Ternana, battuta a Vercelli, eppure la Pro quasi condannata, mentre il Novara raccatta il punto a Perugia. La chiusura prevede Cittadella-Pro Vercelli, il confronto diretto Novara-Entella e Ascoli-Brescia. I marchigiani hanno speranze di salvezza diretta, come l’Avellino, impegnato a Terni. A Pescara la squadra di Cosmi coglie anche due pali, con Baldini. All’andata, l’Entella aveva superato per 2-1 il Novara, ora gli serve batterlo per evitare il ritorno diretto in C. In caso di arrivo in parità fra Avellino e Ascoli, si salverebbero gli irpini, grazie alla differenza reti.

In zona playoff, il Venezia chiuderà probabilmente quinto, il Bari resta davanti al Cittadella, settimo e incapace di tenere il vantaggio a Carpi. Il Perugia è tranquillo grazie ai confronti diretti con il Foggia, vittorioso allo Zaccheria per 2-1 ma sconfitto al Curi 2-1. Oggi gli accoppiamenti del primo turno sarebbero Venezia-Perugia e Bari-Cittadella, in gara unica. Il Parma affronterebbe la vincente del duello fra Bari e Citta, mentre il Palermo attenderebbe, in gare di andata e ritorno, Venezia o Perugia.

In coda, Cesena, Brescia e Pescara sono vicine al traguardo, ma non ancora sicure. Ivo Pulga dà poco alle rondinelle, il presidente Cellino paga il doppio esonero di Boscaglia, assurdo, l’Empoli passa con i capocannonieri, a Mompiano. A una giornata dalla fine, dunque, quasi tutte hanno un obiettivo da perseguire.
I risultati e i marcatori della 41^ giornata.

Brescia-Empoli 0-2: st 17’ Caputo, 44’ Donnarumma.

Carpi-Cittadella 1-1: 21’ Schenetti (Ci), 41’ Melchiorri.

Cremonese-Venezia 5-1: 2’ Modolo (V) aut, 46’ Litteri (V) rig: Dos Santos anticipa Litteri con un braccio; st 5’ Piccolo rig: Modolo non tocca Perulli, 35’ Pesce, 49’ Arini, 50’ Macek.

Foggia-Salernitana 1-0: 29’ Mazzeo. Al 31’ traversa di Rosina (S).

Palermo-Cesena 0-0. Al 39’ Coronado (P) calcia fuori un rigore: trattenuta di Cascione su Dawidowicz.

Parma-Bari 1-0: 14’ st Gagliolo. Nel st, al 37’ st traversa di Henderson (B); al 39’ espulsi i pugliesi Empereur, trattenuta da ultimo uomo su Anastasio, e Marrone, seconda ammonizione per proteste.

Perugia-Novara 1-1: 22’ Volta (P); 20’ st Moscati (N). Al 24’ palo di Pajac (P).

Pescara-Ascoli 0-1: 18’ Bianchi. Al 26’ espulso Coda (P), gamba tesa su Monachello. Al 32’ st palo di Baldini (A).

Pro Vercelli-Ternana Unicusano 2-1: 42’ Vives (P) rig: Statella su Gatto; st 24’ Germano (P), 32’ Carretta (T).

Entella-Frosinone 0-1: 45’ Dionisi. Al 35’ Paroni (E) para il rigore a Dionisi, a contatto con Troiano.

Ieri: Avellino-Spezia 1-0: 31’ st Castaldo.

Classifica: Empoli 82, Frosinone 71; Parma 69, Palermo 68, Venezia 66, Bari 64, Cittadella 63, Perugia 60; Foggia 57, Spezia 53, Carpi 52, Salernitana 51, Cremonese 48, Cesena, Brescia e Pescara 47; Avellino e Ascoli 45, Novara 44; Entella 41, Pro Vercelli 40, Ternana Unicusano 37.

Da “Ilmessaggero.it”, “Ilmattino.it”, “Ilgazzettino.it”, Leggo.it”, “Ilcorriereadriatico.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.