Ilmessaggero.it, Ilgazzettino.it, Ilmattino.it, Leggo.it, Corriereadriatico.it, Quotidianodipuglia.it. L’Italia è campione d’Europa, 3-1 in Serbia. La pallavolo dieci anni dopo la coppa del mondo, la pallavolo torna

(ilmessaggero.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/altrisport/serbia_italia_volley_diretta_live-6175698.html

https://www.ilgazzettino.it/sport/altrisport/serbia_italia_volley_diretta_live-6175772.html

https://www.ilmattino.it/sport/altrisport/italia_serbia_diretta_live-6175735.html

https://www.leggo.it/sport/altrisport/italia_serbia_diretta_live-6175717.html

https://www.corriereadriatico.it/sport/news/serbia_italia_volley_diretta_live-6175856.html

https://www.quotidianodipuglia.it/sport/altrisport/italia_serbia_diretta_live-6175717.html

di Vanni Zagnoli

La finale andrebbe raccontata, non solo come emozioni. La finale di Euro 21 di volley femminile finisce contro pronostico, a Belgrado è caos, il miracolo del volley si ripete, la qualificazione olimpica ai danni della Serbia è stato il capolavoro estivo dello sport italiano, più ancora del titolo europeo del calcio, qui si va ancora oltre ed è bellissimo.

E’ un sestetto super, che entusiasma dopo il primo set perso. 

Le serbe abdicano dopo due titoli, si fosse giocato in Italia, magari le azzurre l’avrebbero vinta 3-0. Nel primo, dunque, sono a lungo avanti, vengono sopravanzate in extremis, il secondo lo incassano, il terzo è spesso decisivo, nella pallavolo e lì la nazionale di Mazzanti si attarda, sull’8-11, subentra al palleggio Lia Malinov, si recupera, con pazienza. Altro break, Danesi e compagne mettono la freccia, nonostante qualche errore. Egonu vola, ha gli occhi spiritati, è una signora finale, sul 16-14 si può sperare almeno nel tiebreak. Boskovic sbaglia il pallonetto, l’inerzia è mutata, Chirichella mura Busa. Sul +4, è fatta. 

E anche il quarto inizia alla grande, 2-7, 5-12, è fatta, è fatta, in anticipo, incredibile, Italia.

E’ la notte azzurra, che più azzurra non si può. Esulta il movimento, il volley femminile vince dopo 10 anni, dalla coppa del mondo ottenuta con Massimo Barbolini, il maschile è senza ori da Euro 2005 a Roma, da Montali ct. Incredibile, 5-14, Mazzanti sa che ha vinto, che vince. Dopo tre sfide perse decisive, trionfa. Quanto vale l’Europeo? Forse un terzo dell’olimpiade, l’Italia vince, è la più forte d’Europa, anche senza Fahr, centrale infortunata. 

L’ace di Egonu è l’apoteosi, 20-8 con un altro servizio vincente. E’ grandissima Italia, è festa, di sicuro a Conegliano e nelle grandi piazze del volley, anche magari al maschile. 

Altro ace, Paola, Paola, Paola!!! E’ Italia, è l’Italia, è il volley, è uno sport bellissimo che va a vincere l’oro, è sul trono d’Europa. Sylla, capelli blu, Lia Malinov, Pietrini figlia di cestista, Danesi da Volleyrò Casal de’ Pazzi, Chirichella, De Gennaro. 23-8, la Serbia è spazzata via. E’ successo davvero, per davvero, l’Italia è nel gotha, nell’estate del grande sport italiano ci sono le fidanzate d’Italia. Tre a uno. E adesso a preparare il mondiale del 2022, l’olimpiade di Parigi 2024, da favorite, almeno per il podio. E’ la notte più bella per la pallavolo nazionale da 16 anni. Siamo ai livelli dell’argento olimpico di Rio, al maschile.

Da “Ilmessaggero.it”, “Ilgazzettino.it”, “Ilmattino.it”, “Leggo.it”, “Corriereadriatico.it”, “Quotidianodipuglia.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.