ilmessaggero.it e ilgazzettino.it, la serie B. La Spal riprende il Frosinone in testa grazie a un rigore dubbio, il Verona cade in casa sempre dal dischetto. Il Pisa rimonta due gol, il Trapani passa a Vicenza. Cacia fa 130 gol in carriera, 2° marcatore assoluto nella categoria

La Spal si riprende il primo posto (si24.it)

http://sport.ilmessaggero.it/calcio/serie_b_spal_riprende_frosinone_testa_verona_cade_casa_rimonta_pisa-2360728.html

http://sport.ilgazzettino.it/calcio/serie_b_spal_riprende_frosinone_testa_verona_cade_casa_rimonta_pisa-2362010.html

di Vanni Zagnoli

La Spal si riprende dopo due sconfitte di fila, doma a fatica il Novara ma riprende il Frosinone in vetta. Il Verona vanifica l’impresa di Trapani facendosi superare al Bentegodi dallo Spezia. Che esce dalla crisi al pari del Bari.

Spal-Novara 2-0: st 16’ Antenucci rig, 47’ Schiavon.
Primo tempo molto equilibrato, occasioni ferraresi per Castagnetti e Floccari (due), mentre Meret salva sul destro di Casarini. La migliore occasione è al 10’ della ripresa, il destro di Mora viene deviato dal portiere neroarancio, Da Costa. Poi Cinelli tocca Schiattarella, Pezzuto fischia il rigore ma il contatto era lieve. Costa manca un raddoppio facile, in contropiede. E Dickmann fallisce l’1-1. Allo scadere il cross di Mora per il subentrato Schiavon che chiude i conti.

Verona-Spezia 0-1: 34’ st Granoche rig.
L’Hellas avanza, gli aquilotti però resistono bene e anzi contrattaccano con Granoche e Maggiore. Il secondo tempo è più veronese, penalizzato comunque dall’errore di Pisano, che oppone una mano al cross di De Col. Pazzini gira fuori, in genere non sbaglia occasioni così.

Perugia-Pisa 2-2: pt 5’ Mustacchio (Pe), 10’ Gnahore (Pe), 15’ Di Tacchio; 42’ st Lisuzzo.
Il vantaggio è su azione d’angolo e dopo una serie di rimpalli, Mustacchio aveva già segnato sabato. Raddoppia il franco-ivoriano Gnahorè, ex Napoli, alla prima rete in B. Milanovic evita il 3-1 su tiro di Mustacchio, ma è stata l’unica chance vera della ripresa umbra. Il punto per la squadra di Gattuso arriva su punizione da destra di Mannini, con girata aerea di Lisuzzo, il capitano, uscito dalla panchina.

Benevento-Ternana 2-1: 26’ pt rig e 7’ st Ceravolo (B), 26’ st Meccariello.
Meccariello trattiene appena Ceravolo, che accentua la caduta e dal dischetto infila il vantaggio sannita. Su lancio di Viola realizzerà la sua 16^ rete, migliorando il suo primato in carriera, tantopiù da ex delle fere. Per una sera delude Ledesma, che Prandelli aveva fatto debuttare in nazionale, quando era regista della Lazio. Splendido il destro da 20 metri di Meccariello. Ci starebbe il pari ma non arriva.

Bari-Latina 2-0: st 18’ Galano, 48’ Fedele.
I pontini penalizzati si difendono con puntiglio, come sempre. L’errore più clamoroso del campionato è di Parigini, che manca incredibilmente la porta su cross di Floro Flores. Raicevic entra e cambia faccia al Bari, avvia l’azione per Sabelli, che da destra crossa per la girata vincente di Galano, alla 6^ rete stagionale. Buonaiuto e Corvia avvicinano il pari, che la squadra di Vivarini avrebbe meritato. Il raddoppio su punizione dal limite, con deviazione in barriera.

Salernitana-Cittadella 0-0 All’Arechi, nel primo tempo solo il sinistro a giro di Rosina per i campani. Il finale è loro, con occasioni per Coda e Rosina, ma anche i granata hanno una palla gol importante, con Salvi.

Vicenza-Trapani 0-1: 16’ st Casasola.
Simulazione di Bellomo e di Jallow, poi due parate per Vigorito, il portiere di casa, la più difficile è su Nizzetto. Al Menti piove a dirotto, gol arriva su angolo da destra di Coronado, il terzino argentino Casasola è solo in area e realizza la 3^ rete in campionato.

Cesena-Brescia 1-1: pt 14’ Schiavone (C), 39’ Coly. Il suggerimento è di Garritano, per il destro da lontano di Schiavone, che non segnava da due anni. Laribi avvicina il raddoppio, pareggia invece Coly, su assist di Bisoli. Sono insidiosi Ciano per i romagnoli e due volte Bonazzoli. Momento di ilarità quando Garritano travolge l’arbitro Pinzani. Nel finale Arcari intercetta il destro da fuori di Garritano.

Carpi-Pro Vercelli 0-0 Aramu e l’ex Comi pungono per la Pro, contro i modenesi inizialmente deludenti. Provedel nega il gol all’assolo di Lasagna, appena entrato. L’attaccante di proprietà dell’Udinese si ripete a sinistra, aziona Concas, che manda la palla sul palo e poi il portiere salva. Anche su Letizia e su Concas. E Bani sbaglia da due metri per i piemontesi.

Entella-Ascoli 2-1: 6’ pt Troiano, st 15’ Cacia (A) rig, 26’ Caputo rig.
I liguri colgono la traversa su punizione mancina di Tremolada, passano con il cross di Sini, che chiama allo stacco lo specialista Troiano. Anche Cacia coglie la traversa, per l’Ascoli.
I marchigiani cominciano il secondo tempo con personalità, Benedetti affonda Tommaso Bianchi e così Cacia, dal dischetto, realizza la 130^ rete in carriera in B: davanti ha solo Schwoch, con 135 marcature. Addae tocca Troiano, che aspettava il contatto e Caputo trasforma il rigore. Sempre Troiano avvicina il tris. Iacobucci dice noo per due volte a Orsolini, poi Cacia spedisce fuori. E anche Lanni nega il 3-1 ad Ammari. Per Aglietti sono 6 sconfitte in 8 gare, ma restano 3 punti sulla zona playout.

Lunedì. Frosinone-Avellino 1-1: 15’ pt Dionisi (F), 35’ st Castaldo.
CLASSIFICA dopo 13 giornate del girone di ritorno. Frosinone e Spal 61; Verona 58, Benevento (-1), Perugia 52, Cittadella 51, Entella e Bari 50; Carpi e Spezia 48, Novara e Salernitana 46, Avellino 41, Pro Vercelli 39, Ascoli 38, Cesena 36; Brescia e Trapani 35; Vicenza 34; Pisa (-4) e Ternana 32; Latina (-2) 31.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.