Ilmessaggero.it, Ilgazzettino.it, Corriereadriatico.it. Serie B, Lecce, poker per la vetta. Super Djuric, la Salernitana sorride. Il Foggia risolleva il Venezia

Un momento di Lecce-Carpi (ilrestodelcarlino.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/serie_b_il_lecce_vola_al_primo_posto_tripletta_di_djuric_e_la_salernitana_sorride-4427844.html

https://sport.ilgazzettino.it/calcio/serie_b_il_lecce_vola_al_primo_posto_tripletta_di_djuric_e_la_salernitana_sorride-4427871.html

https://sport.corriereadriatico.it/news/serie_b_il_lecce_vola_al_primo_posto_tripletta_di_djuric_e_la_salernitana_sorride-4427860.html

di Vanni Zagnoli

Il Lecce ha due partite in più del Brescia ma intanto lo raggiunge al vertice della serie B. La Salernitana rimonta il Cittadella da 1-2 a 4-2, si mette in salvo con la tripletta di Djuric, la Cremonese si ferma a Crotone e spreca l’ultima chances per battersi per i playoff.

Lecce-Carpi 4-1: st 11’ Venuti, 17’ Mancosu, 19’ Falco, 27’ Tumminello, 35’ Suagher (C).

Senza lo squalificato La Mantia, la squadra di Liverani impiega quasi un’ora per sbloccare il match. Il Carpi manca una chance notevole con Arrighini, in posizione dubbia, il portiere di riserva giallorosso Bleve chiude in uscita e l’attaccante uscirà. Emiliani tranquilli per 40’, finchè Falco sfiora il palo e poi avvierà un’azione insidiosa per Mancosu, alla ripresa. Il gol arriva su cross di Marino, Venuti è solo in area, incrocia il sinistro e infila. A quel punto il Carpi crolla, Falco crea da destra, deviazione, Mancosu incrocia in porta. E poi la rete di Filippo Falco, tris in 10’, tunnel e diagonale mancino. C’è gloria anche per l’ex romanista Tumminello, mentre la formazione di Castori accorcia su iniziativa di Coulibaly, deviazione e Suagher al secondo tentativo supera Bleve. Unica nota negativa per il Lecce è l’espulsione di Lucioni, a 7’ dalla fine, per l’anticipo mancato su Buongiorno. 

Salernitana-Cittadella 4-2: 6’ Djuric (S), 13’ Moncini (C), 19’ Iori (C); st 14’ e 26’ Djuric, 18 Minala.

Di testa il vantaggio di Djuric, a segno da tre gare. Occasioni per i padovani Benedetti, su punizione, e Iori, chiuso da Casasola. Branca crossa dalla sinistra, Moncini pareggia di testa, è al primo gol stagionale in trasferta. Su angolo di Schenetti, Lopez devia involontariamente e Iori in rovesciata raddoppia. Micai si oppone a Benedetti evitando il tris. Nel secondo tempo la Salernitana passa al 3-5-2, Migliorini sfiora il palo di testa, Iori salva sulla conclusione ravvicinata di Minala. Angolo di Rosina, subentrato, pareggia in acrobazia Milan Djuric. Contropiede di Lopez, Jallow serve Minala a rimorchio e l’ex laziale con il piatto destro infila Paleari. Che si oppone al colpo di testa di Djuric, il bosniaco arriverà comunque alla tripletta.

Crotone-Cremonese 0-0

E’ il sesto risultato utile in sequenza per Massimo Rastelli, che dice addio all’8^ posizione ma potrebbe restare. I calabresi prendono in mano il gioco, concedono occasioni a Castrovilli e a Piccolo, prima dell’intervallo sono insidiosi con Benali. All’intervallo esce il portiere della Cremonese Agazzi, che aveva impattato il palo, al rientro in spogliatoio avverte giramenti di testa. I grigiorossi sono insidiosi con Piccolo, per tre volte con Strizzolo, che sull’ultima chance esalta Cordaz. A 3’ dal termine gol annullato al crotonese Simy per fallo su Terranova. Nel 2019, la porta dei calabresi è rimasta inviolata per 7 volte, sono 4 punti sulla zona playout ma con due gare in più rispetto a Foggia, Venezia e Livorno.

Venezia-Foggia 1-0: 35’ Di Mariano rig.

I satanelli meritavano il pari, sono insidiosi all’inizio, con il centrocampista Deli, due volte da fuori, poi di testa. Ci provano i lagunari con Pinato e Di Mariano, da lontano. La svolta al 35’, quando Iemmello tocca Lombardi, l’arbitro Aureliano fischia il rigore, premiando l’astuzia dell’esterno ex Lazio: resta qualche dubbio, dal dischetto segna Di Mariano. Nel secondo tempo opportunità per Zambelli e Iemmello, Vicario non deve compiere superparate. Nel recupero una mischia e la punizione concessa da Besea, Kragl non è in serata. Il Venezia torna a vincere dopo 10 partite, davanti a Pippo Inzaghi, l’allenatore della promozione e dei playoff, in B. Il Foggia è fermo a 2 vittorie in 12 gare, i 1500 tifosi arrivati dalla Puglia si erano illusi di lottare per i playoff, a inizio stagione, senza la penalizzazione sarebbero in salvo, così rischiano la serie C diretta.

Classifica: Brescia e Lecce 57; Palermo 53, Benevento 50, Pescara 48, Verona 48, Cittadella e Perugia 45; Spezia 43, Ascoli e Cremonese 39, Salernitana e Cosenza 38, Crotone 34; Venezia 33, Foggia (-6) e Livorno 30; Carpi 25, Padova 24.

Da “Il messaggero.it”, “Ilgazzettino.it”, “Corriereadriatico.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.