Ilmessaggero.it e ilmattino.it. La Spal perde a Terni, ma la vittoria del Benevento la spinge in A dopo 49 anni. Il Vicenza è quasi retrocesso. Verona vicino alla A, meno il Frosinone. E’ probabile che i playoff si disputino

La Spal è stata promossa con una giornata d’anticipo

http://sport.ilmattino.it/calcio/spal_torna_in_serie_a_dopo_49_anni-2437900.html

http://sport.ilmessaggero.it/calcio/spal_torna_in_serie_a_dopo_49_anni-2437803.html

La Spal perde ma è in serie A. Festeggia allo scadere, grazie al gol di Ceravolo del Benevento («Serie A il sogno di pochi diventa la gioia di tutti. Forza Spal», è il tweet del sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, dopo la promozione in Serie A dopo 49 anni della Spal). E’ vicino anche il traguardo del Verona, a più 2 sul Frosinone. I playoff si dovrebbero disputare, l’ultimo turno è giovedì. Il Vicenza è quasi retrocesso in Lega Pro.
Benevento-Frosinone 2-1: 43’ pt Puscas, st 12’ Ciofani (F), 49’ Ceravolo. Mazzotta è pericoloso per i ciociari, in avvio. I sanniti passano alla prima occasione, su angolo di Viola, il colpo di testa dell’ungherese cresciuto nell’Inter. Dionisi impegna a terra Cragno, sull’altro fronte il sinistro su punizione di Viola finisce sulla traversa e poi sulla schiena di Bardi, che si salva in angolo. Altra traversa di Puscas. Pareggia di testa Daniel Ciofani, su azione d’angolo. Nel recupero il palo di Viola e l’inzuccata vincente di Ceravolo.

Ternana-Spal 2-1: pt 12’ Antenucci (S), 18’ e 33’ Pettinari.
L’errore di Ledesma favorisce il vantaggio della squadra di Ferrara, il diagonale di Antenucci è perfetto. Il pari su gran palla di Falletti da destra, sul secondo palo Pettinari deve solo appoggiare in gol. La squadra di Semplici è molto contratta, subisce il raddoppio su angolo di Ledesma, con girata perfetta di Pettinari. Che fa doppietta, non segnava dal febbraio di un anno fa, con il Como. Palombi è pericoloso per la Ternana alla ripresa. Nel finale Floccari calcia, Diakitè respinge con un braccio ma senza allargarlo, il rigore si può anche non dare. Era da punire, invece, un tocco di mano di Ledesma, sulla linea, su conclusione di Finotto. La Spal fa festa comunque, Semplici è commosso: “Sono partito dall’Eccellenza e ho vinto tutti i campionati. Dovrei restare”.

Verona-Carpi 1-1: 39’ pt Letizia, 37’ st Ganz.
Una buona occasione per Pazzini, parata da Belec. Di Gaudio serve all’indietro Letizia, che da fuori trova una traiettoria alla Bessa, l’uomo della probabile promozione per i gialloblù. Il portiere emiliano si oppone ancora a Pazzini. Sempre Bessa coglie la traversa nel secondo tempo. Le squadre si allungano, Pazzini e lo stesso italobrasiliano avvicinano il pari. Lo trova Ganz, servito da Romulo. Il finale è sempre del Verona, al Bentegodi.

Latina-Perugia 2-2: pt 23’ Mustacchio (P), 38’ De Giorgio rig, st 27’ Dezi, 39’ De Giorgio rig.
Il portiere Grandi respinge la conclusione di Acampora, Mustacchio di destro infila. Il pari è su assist di Dellafiore per Di Nardo, stop e fallo di Brignoli in uscita. Il solito calo del Latina nel secondo tempo porta al 7° gol stagionale di Dezi, servito da Terrani. Ma Terrani stende Rolando e l’arbitro Nasca fischia il secondo rigore per il Latina.

Cittadella-Vicenza 2-0: pt 14’ e 7’ st Vido. Errore della difesa biancorossa in avvio, Arrighini sbaglia a porta vuota. Bella discesa a sinistra di Valzania, cross per Vido e l’ex milanista insacca con il destro. Raddoppia sempre Luca Vido, su assist di Paolucci.

Spezia-Pisa 0-0 I toscani erano già retrocessi, giocano per la dignità, Lores Varela nel finale manca il gol. Allo scadere fallo di mano in area di Mannini, rigore e Granoche coglie la traversa.
Pro Vercelli-Brescia 2-2: pt 13’ Coly (B), 25’ Blanchard aut (B), st 19’ Mammarella (P), 37’ Caracciolo (B).
Sinistro da fuori di prima intenzione di Coly. Il pareggio è su colpo di testa di Bianchi, deviato in autorete. Il 2-1 è su punizione, con errore di Arcari. Nel finale il tocco aereo di Caracciolo, uscito dalla panchina.

Salernitana-Avellino 2-0 st 21’ Coda, 44’ Improta.
Occasione per il subentrato Bidaoui, nel secondo tempo, per gli irpini. Il gol arriva su intuizione di Rosina, lancio da metà campo, a tagliare il campo per il 15° gol di Coda. Nel finale un oggetto colpisce alla testa il guardalinee Prenna, che resiste, probabilmente è stato lanciato da un tifoso dell’Avellino. E’ di Coda il passaggio per il raddoppio, con il 2° gol di Improta in questo campionato.

Novara-Virtus Entella 2-0: 43’ pt Sansone, 6’ st Orlandi.
I piemontesi non vincevano in casa da due mesi, Gianluca Sansone è al primo gol del 2017. Traversa dell’Entella con Diaw. Il raddoppio è ancora su azione di Sansone, di Andrea Orlandi Stabilin, spagnolo di origine italiana.
Trapani-Cesena ore 18.
Bari-Ascoli: domani alle 15.
Classifica
: SPAL 75; Verona 73; Frosinone 71, Cittadella 63, Perugia e Benevento (-1) 62, Carpi 59, Spezia 57; Novara 56, Salernitana 54, Bari 53, Entella 51, Cesena e Pro Vercelli 49, Brescia 47, Ascoli, Ternana e Avellino (-3) 46; Trapani 44; Vicenza 41, Pisa (-4) 35, Latina (-7) 32.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.