Ilmessaggero.it, Ilmattino.it. Poker di Tottenham, United, Olympiakos e Rangers. Benfica-Arsenal, pari all’Olimpico

(ilmessaggero.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/poker_di_tottenham_united_di_olympiakos_rangers_benfica_arsenal_1_1_olimpico-5776047.html

https://www.ilmattino.it/sport/calcio/poker_di_tottenham_united_di_olympiakos_rangers_benfica_arsenal_1_1_olimpico-5776071.html

di Vanni Zagnoli

Le emozioni degli altri sedicesimi di finale di Europa league.

Real Sociedad-Manchester United 0-4 A Torino, il vantaggio è di Bruno Fernandes, di destro, su errore difensivo degli spagnoli. Secondo tempo, al 12’ il bis del portoghese, grazie al Var, poi Rashford trasforma in contropiede. Nel finale il debutto in Europa di Diallo, ex Atalanta, poi la fuga di James, con errore fra i pali di Remiro.

Wolfsberger-Tottenham 1-4 A Budapest, Bale smazza l’assist, Son segna subito. Il gallese è in forma, sterzata e sinistro angolato, mostra a Mourinho di meritare maggiore considerazione. Lucas Moura in assolo fa tris alla mezz’ora, gli austriaci sono asfaltati già all’intervallo. Nel secondo tempo il rigore causato da Moussa Sissoko, su Wernitznig. Che poi coglie la traversa da fuori. A due minuti dal termine va in gol anche Vinicius, tocco ravvicinato su conclusione di Lamela.

Krasnodar-Dinamo Zagabria 2-3 Il vantaggio croato è di Bruno Petkovic, ex Trapani, al quarto d’ora. Lo svedese Berg pareggia per i russi, nel secondo tempo la quarta rete in Europa league per Petkovic su uscita sbagliata dal portiere. Si gioca a -8 gradi, ci sono spettatori sugli spalti, distanziati, il pari russo è con Claesson a 20’ dalla fine. Bruno Petkovic firma l’assist per il nigeriano Atiemwen, a segno 5’ più tardi.

Olympiakos-Psv 4-2 Greci avanti con Bouchalakis al 9’, il pareggio del Psv è di Zahavi, ex Palermo, al 14’. M’Vila, ex Inter, al 37’ da fuori riporta in vantaggio i greci. La replica della Dinamo è pronta, di nuovo con Zahavi, di testa, in un primo tempo scintillante. Il nuovo sorpasso ellenico è con El-Arabi, da distanza ravvicinata, poi va a bersaglio anche Masouras.

A Berna, Young Boys-Bayer Leverkusen 4-3. I tedeschi vanno sotto di due gol rapidamente, Young Boys in gol al 3’ con Fassnacht, raddoppia Siebatcheu, con errore della difesa tedesca. Arriva anche il tris elvetico, in contropiede di Elia. Il match vira nella ripresa, con la doppietta in 3’ di Schick, l’ex romanista è sempre primattore, in Europa: reti di testa, la prima su assist di Frimpong. Il 3-3 arriva con una bella giocata di Diaby, risolve Siebatcheu da distanza ravvicinata.

Dinamo Kiev-Bruges 1-1, con reti nel secondo tempo. Il vantaggio ucraino di Buyalskik al 17’, destro su assist di Mykolenko, 5’ dopo il pareggio belga con Mechele, di testa su angolo di Vormer.

Spettacolo anche nelle gare delle 21.

Molde-Hoffenheim 3-3 Arbitra la signora Frappart, che aspetta il responso del Var per convalidare il vantaggio di Dabbur, di testa. Pedersen rischia il rigore a favore dei tedeschi, Frappart non lo concede. Il raddoppio è di testa, sempre di Dabbur, servito da Kadarabek. I norvegesi accorciano al 41’ con Ellingsen, da distanza ravvicinata. Riallunga l’Hoffenheim con Baumgartner prima dell’intervallo. Al 10’ st la tripletta di Dabbur, facile, ma il gol è annullato per fuorigioco. Sempre Dabbur sbaglia dal dischetto il potenziale 1-4, Andersen di testa accorcia per il Molde. Che pareggia con l’ivoriano Fofana, 19 anni.

Lille-Ajax 1-2 Gli olandesi attaccano, i francesi resistono. Un buon cross di Weah per il Lilla non è sfruttato, alla ripresa. Blind non trova il bersaglio per l’Ajax, che coglie una traversa ma a gioco fermo. Un errore di Tagliafico favorisce il vantaggio transalpino del figlio di Weah. Sempre Tagliafico si procura il rigore della parità, causato da Renato Sanchez e segnato da Tadic. Decide Brobbey per gli olandesi, appena entrato.

Benfica-Arsenal 1-1 All’Olimpico di Roma, portoghesi in difficoltà, in avvio, con gol sbagliato da Aubameyang. Saka ha una buona occasione per i londinesi nel secondo tempo. Rowe apre il braccio su cross di Ceballos, è rigore per i lusitani, trasformato da Pizzi. Il vantaggio dura poco, il Var convalida il tocco di Saka. Che poi sbaglia la palla match.

Maccabi Tel Aviv-Shakhtar Donetsk 0-2 Ucraini in vantaggio alla mezz’ora con Patrick, servito da Matvienko. Trubin impedisce il pari nel finale su un colpo di testa. Tete chiude il match nel recupero, su azione di Fernando.

Anversa-Rangers Glasgow 3-4 Aribo segna per gli scozzesi al 39’, sfruttando un errore dei belgi, che erano stati superiori. Pareggia Avenatti, ex Ternana e Bologna, da distanza ravvicinata, è la prima rete nell’Anversa. Nel 8’ di recupero del primo tempo Refaelov si procura il rigore per i Rangers e lo trasforma per la squadra di Franky Vercauteren. Il pari è di Barisic al 13’ st su rigore, per una trattenuta. Hongla riporta avanti i belgi, replica Kent. Altro penalty per Barisic, mano di Seck, espulso, su tiro di Kent. Palo finale di Miyoshi per l’Anversa.

Salisburgo-Villarreal 0-2 Match equilibrato, gli austriaci difendono con attenzione. Kristensen tocca sulla riga dell’area Dani Parejo, è rigore, al 29’, Paco Alcacer passa il pallone al portiere. Segnerà poi sottomisura. Fernando Nino raddoppia per gli spagnoli.

Da “Ilmessaggero.it”, “Ilmattino.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.