Ilmessaggero.it, Ilmattino.it. Prima sconfitta interna per il Perugia, il Cittadella è terzo. L’altalena con lo Spezia premia il Pisa

(ilmessaggero.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/prima_sconfitta_interna_perugia_cittadella_terzo_altalena_spezia_premia_pisa-4851970.html

https://www.ilmattino.it/sport/serie_b/prima_sconfitta_interna_perugia_cittadella_terzo_altalena_spezia_premia_pisa-4851975.html

di Vanni Zagnoli

E’ stato un pomeriggio di derby, in serie B, con il pari a Castellammare di Stabia, nonostante mezz’ora di inferiorità numerica del Benevento, e con le emozioni di Pisa-Spezia, da 1-0 a 1-2 a 3-2. Prima sconfitta interna per il Perugia, il Cittadella si affaccia al terzo posto. Il Livorno torna in crisi perdendo a Venezia, mentre l’Entella è stata superiore al Pordenone, al di là dell’uno a uno.

Juve Stabia-Benevento 1-1: 28’ Calò (J), 10’ st Coda.
C’era forse un rigore per gli stabiesi, Giacomo Calò invece viene ammonito. E’ lui il protagonista degli attacchi della matricola, su punizione sfiora la traversa e poi segna con il destro da 20 metri, al secondo tentativo: è la sua prima rete in B. In mezzo un tentativo con Letizia per la capolista, pericolosa nel finale di tempo con Kragl. Che nel secondo batte la punizione da sinistra per l’inserimento di Massimo Coda a centro area, valso il pari: è la 30^ squadra di serie B a cui segna il bomber. Al 17’ la seconda ammonizione per Caldirola, un fallo su Elia, del leader difensivo del Benevento. Attacca la Juve Stabia, Calvano calcia, Antei oppone il braccio ma è attaccato al corpo. Nel finale i sanniti sono insidiosi.

Perugia-Cittadella 0-2: 6’ D’Urso, 47’ Diaw.
Primo tempo di bella aggressività per il Cittadella. Christian D’Urso vince un rimpallo dal limite e con il destro a giro trova il quarto gol in carriera, primo nel Padovano: é di Rieti, cresciuto nella Roma e ha giocato anche in Grecia. Diaw coglie il palo su punizione di Benedetti, Falasco è insidioso per gli umbri, da fuori e con un assist. Prima dell’intervallo crossa da sinistra lo svizzero Marco Rosafio (ha giocato in 7 squadre di serie C), Davide Diaw raddoppia con un bel movimento a centro area. Traversa di Vita nel secondo tempo per il Cittadella. 7300 spettatori, al Curi, gioiscono i 30 arrivati da Cittadella.

Pisa-Spezia 3-2: 31’ Marconi (P), st 24’ e 31’ Ragusa (S), 42’ Aya (P), 47’ Benedetti (P). 
Le squadre non sono nella stessa regione eppure la rivalità è accesissima. Aquilotti pericolosi con Bartolomei (replica di Gori) e con Bidaoui, chiuso da Ingrosso. Masucci avvicina la porta di testa per i toscani, Ragusa per lo Spezia. Il gol su traversone di Masucci, Marconi gira di testa in porta, dopo 571’ di digiuno. Il pari su appoggio centrale di Giulio Maggiore per Ragusa che calcia in area e segna con doppia deviazione, di Marin e Aya. Stessi protagonisti per il sorpasso, l’azione però è avviata da Bidaoui. Gori impedisce a Gyasi di fare tris, in contropiede 4 contro uno, condotto da Bidaoui. Il 2-2 su angolo di Gucher, Ramzi Aya di testa realizza la sua prima rete in B. Pinato centra da sinistra, Simone Benedetti salta appoggiandosi un po’ sulle spalle di un difensore e beffa Scuffet, che entra in porta con la palla: il figlio dell’ex torinista Silvano non realizzava da 6 anni e mezzo. Infine l’espulsione di Marconi, secondo giallo per il fallo tattico su Di Bartolomei.

Venezia-Livorno 1-0: 39’ Aramu. 
Il sinistro dell’ex Aramu su punizione è a fil di palo, Zima non può arrivare. Ci aveva già provato, da fuori, parato. Il Livorno si era difeso bene. Ceccaroni salva sulla linea, sul destro di Viviani, evitando il pari. Altre chances per Marsura e per Raicevic. Espulso Lollo, del Venezia, nel recupero, per la seconda ammonizione, su Viviani. Sulla punizione, Bogdan colpisce di testa, Lezzerini ha la palla fra le mani, Raicevic segna, per l’arbitro Camplone è carica al portiere, non nettissima.

Entella-Pordenone 1-1: 20’ Strizzolo (P), 40’ Schenetti (E). 
Annullato il gol di Adorjan per la squadra di Chiavari, per un contatto tra Paolucci e Camporese. La sfida fra neopromosse è sbloccata da Strizzolo in rovesciata su cross da sinistra di Gavazzi, in anticipo sull’inesperto Bonini. Il pari da fuori di Schenetti, con destro alla Clarence Seedorf. Palo con il tirocross di De Luca per l’Entella, a metà secondo tempo. L’attaccante subentrato coglie un altro legno 3’ più tardi, poi Morra calcia fuori. A un quarto d’ora dalla fine Burrai è ammonito per il fallo su De Luca, che in realtà meritava la punizione contro, per essere saltato con il braccio aperto: protesta e riceve la seconda ammonizione, dall’arbitro Baroni.

Empoli-Pescara 1-2: 19’ Bettella (P), 32’ Galano (P), 44’ Dezi.

E’ la terza vittoria esterna della stagione per gli abruzzesi, mentre in serie B l’Empoli è soltanto alla seconda sconfitta al Castellani nelle ultime 34 partite. Bucchi è sicuramente in discussione, con 3 punti in 6 gare: due anni fa, Vivarini venne avvicendato dal presidente Corsi, per Andreazzoli, mentre stava andando decisamente meglio dell’ex attaccante romano.Il primo tempo è del Pescara, con il gran colpo di testa di Bettella su angolo di Memushaj e incertezza di Brignoli fra i pali. Raddoppia Galano, smarcato da Machin, è alla settima marcatura della stagione, terza in sequenza. “Dopo la sconfitta di Castellammare ci siamo ritrovati”, spiegherà il bomber, decisivo in trasferta. Nell’occasione l’errore di posizionamento è di Romagnoli e di Veseli. Prima dell’intervallo l’angolo di Balkovec, Mancuso gira al volo e Dezi infila, in posizione probabilmente irregolare. Poi La Gumina manca la deviazione sul tirocross di Frattesi. Nel secondo tempo gli attacchi dell’Empoli, Mancuso non sfrutta il cross di Frattesi e Bandinelli coglie il palo, sul servizio di Dezi. Romagnoli sfiora l’autorete a favore del Pescara, Mancuso invece avvicina l’incrocio dei pali, sull’unico errore di Scognamiglio. Stulac invece evita l’1-3. Il pubblico di casa contesta, La Gumina nel 2019 non ha ancora segnato un gol su azione, penalizzato anche problemi fisici.

La classifica: Benevento 25, Crotone 21; Cittadella 20, Pordenone, Pescara e Perugia 19, Chievo e Salernitana 18; Ascoli e Empoli 17, Pisa, Venezia ed Entella 16, Frosinone 14; Spezia e Cremonese 12; Cosenza e Juve Stabia 11; Livorno 10, Trapani 6.

Da “Il Messaggero.it”, “Ilmattino.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.