Ilmessaggero.it, la serie B. La Salernitana di Ventura passa a Cosenza e resta a punteggio pieno

(ilmessaggero.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/serie_b_risultati_doppietta_spezia_crotone_goleada_benevento_cittadella-4706308.html

di Vanni Zagnoli

La seconda serata di serie B è con un gol su ogni campo e tutti successi esterni. Resistono a punteggio pieno la Salernitana di Ventura, il Perugia e l’Entella.
I risultati. Livorno-Perugia 0-1, Cosenza-Salernitana 0-1, Cremonese-Entella 0-1, Trapani-Venezia 0-1; alle 18, Spezia-Crotone 0-1 e Benevento-Cittadella 4-1.

Classifica: Salernitana, Perugia ed Entella 6; Benevento, Empoli e Crotone 4; Pordenone, Ascoli, Spezia, Cremonese e Venezia 3; Pisa, Chievo e Cosenza 1; Juve Stabia, Pescara, Frosinone, Livorno, Trapani e Cittadella 0.
Domani, su Dazn e radioRai1: alle 18, Juve Stabia-Pisa e Pescara-Pordenone, alle 21 Frosinone-Ascoli.

A Cremona, traversa dell’Entella con Chiosa, il vantaggio arriva con Schenetti, primattore della quasi serie A del Cittadella: la Cremonese non prendeva gol in casa da marzo. Nel secondo tempo attacca parecchio, senza riprendersi il match. Agazzi evita il raddoppio, di De Luca.

A Livorno, il Perugia manca il vantaggio con Capone, nel primo tempo però concede 3 occasioni agli amaranto, insidiosi anche nella ripresa. Segnano gli umbri al 20’ con il sinistro di Iemmello, ad approfittare dell’intervento aereo a vuoto di Gonnelli. Mazzeo viene strattonato da Falzerano, è rigore, calcia lo stesso attaccante e Vicario blocca. Espulso nel Perugia Kouan per doppia ammonizione, la seconda per una smanacciata in salto.

Un tempo del Cosenza sulla Salernitana, è però l’ex ct Ventura a vincere, con Firenze, dopo l’intervallo, ad approfittare di un errore difensivo, e a sprecare il raddoppio. A un quarto d’ora dal termine doppia traversa per i silani, di Bruccini e Carretta. “E’ impressionante la voglia di rivincita di Ventura – spiega Marco Firenze -, ci dà una carica incredibile”.

Trapani, il Venezia concede un’occasione a Ferretti, passa al 25’, con Bocalon, dopo un tentativo di Aramu, respinto. Era la sfida fra tecnici debuttanti, sulla panchina di casa c’è infatti Francesco Baldini, ha la meglio Alessio Dionisi, l’uomo della rincorsa alla B dell’Imolese, esordiente un anno fa in C. Debutta fra gli arancioneroverdi Montalto, arrivato in prestito in settimana dalla Cremonese.

Le due gare delle 18, di oggi.

Benevento-Cittadella 4-1

Tre gol presi in un tempo con lo Spezia, 4 nella sconfitta di Benevento. Il Cittadella fatica tanto, dopo la promozione sfiorata a Verona, i sanniti riscattano la sconfitta interna della semifinale playoff, costata l’eliminazione, da favoriti: 0-3 a maggio, 4-1 oggi.
Al 29’ Sau fila via a sinistra, Ghiringhelli è fuori equilibrio dopo una lunga corsa, anzichè levare palla dalla porta la accompagna in autorete. Inzaghi abbraccia il ds Pasquale Foggia e chiede ai giallorossi di chiudere la partita. Si procede a ritmo basso, con l’impostazione degli stregoni da dentro l’area, secondo le nuove regole. Il Benevento controlla, secondo la filosofia cara a Filippo Inzaghi, che incita i suoi con grande puntiglio. Insigne colpisce da fuori, Paleari conferma di essere, probabilmente, il miglior portiere della serie B e lunedì potrebbe diventare il vice Sirigu, al Torino. Diaw rischia l’espulsione perchè, già ammonito, entra in ritardo sulla trequarti campana. «Il primo quarto d’ora è stato intenso – conferma Sau -, poi abbiamo controllato».
Nella ripresa, al 7’, il raddoppio, in mischia su azione d’angolo, con il tocco di Maggio, classe 1982, fra i più vecchi della categoria. Insigne e Tello avvicinano il tris, lo trova Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, servito da Sau. Per Montipò le prime parate sono a un quarto d’ora dalla fine. Il Benevento è talmente forte che per ora Kragl parte dalla panchina. A 10’ dal termine sbaglia Tello, Diaw si invola e realizza il 3-1. Nel momento migliore del Cittadella, Massimo Coda trova un gol alla Van Basten nella finale europea dell’88, segna al volo di destro.

Sorpresa a La Spezia, il Crotone passa per 2-1. A metà primo tempo Terzi stende Zanellato, dal dischetto Simy fa palo e gol. Il raddoppio al 29’, di Simy, in combinazione con Messias. Prima dell’intervallo lo Spezia reclama il rigore per il contatto fra Ricci e Zanellato, per l’arbitro Volpi è regolare. Proprio Federico Ricci trova uno splendido sinistro all’incrocio, per l’1-2. A un quarto d’ora dal termine la traversa di Benali, per i calabresi. La squadra di Stroppa resiste, per Vincenzo Italiano dopo la promozione in B con il Trapani non arriva il successo al debutto al Picco. Con la doppietta, Simy è ripartito come aveva terminato la stagione, da bandiera. E presto avrà Maxi Lopez come partner.

Da “Ilmessaggero.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.