Gazzettadiparma.it. Alessia Merz è moglie di Fabio Bazzani, l’allenatore del Mezzolara: “Vado sempre anche in trasferta. E poi seguo i figli…”.

alessia merz
Alessia Merz

Da Gazzettadiparma.it, con un grazie a Gabriele Balestrazzi e a Fabio Bazzani. E’ la mia prima intervista ad Alessia Merz, incrociata per anni sui campi di serie A della zona, al seguito della Juventus.

http://www.gazzettadiparma.it/news/parma1913/304354/Parma–un-avversario-in-piu.html

di Vanni Zagnoli
“Oggi no, stiamo guardando la partita di mio figlio. E poi con la Gazzetta di Parma ho parlato stamattina”.
Inizia così la telefonata con Fabio Bazzani, allenatore del Mezzolara, avversaria dei crociati. Sull’edizione cartacea domenicale leggerete l’intervista sportiva, a questo bolognese di 39 anni, ex centravanti di serie A, con la Sampdoria di Novellino che ritornò in Europa, un decennio fa. Qui parliamo di gossip, perchè Bazzani è uno dei belli del calcio, esattamente come Borriello (Carpi) e Matri (Lazio), di recente a segno in tandem, in campionato. La sua compagna è una showgirl, la trentina Alessia Merz, rarissimo esempio di personaggio televisivo della regione più a nord d’Italia.

Alessia, per anni è stata uno dei volti di punta di Quelli che il calcio. C’era il fidentino Gene Gnocchi in studio e lei era inviata negli stadi…
“Sono venuta anche a Parma, ogni tanto, in effetti mi muovevo spesso in Emilia Romagna, da Piacenza a Bologna, passando per Modena, proprio perchè con Fabio abitiamo in questa regione. Il Tardini è uno degli impianti più belli e parlo proprio da spettatrice delle partite”.
La gag più riuscita era con Simona Ventura. “Alessia in versione Pocahontas, poco poca e molto hontas”. Cioè molto sexy…
“Bei momenti, in effetti”.
Ora cosa fa?
“La mamma, proprio. Niccolò a 9 anni gioca nello Zola Predosa. Ma proprio adesso dovete chiamare, che viene premiato?”.
Ci scusi, via.
“E poi mi dedico a Martina, 8 anni, fa ginnastica artistica”.
Sarà in tribuna, a seguire Mezzolara-Parma?
“Sì, vado sempre, persino in trasferta. Mi riconoscono e applaudono, capitano però anche insulti. Il pubblico medio biancoblù dello stadio Zucchini, a Budrio, è di 600 spettatori, stavolta faremo il pienone, saranno certamente più i ducali dei sostenitori biancoblù, considerato il centinaio di chilometri di distanza, scarso”.
Questa gara che effetto le fa?
“Una certa impressione… “Cavoli, cosa ci sta a fare il Parma, in serie D?”. Per me qui è come ritornare alle origini, considerato che il Trento è stato a lungo in queste categorie. E’ un bel vedere seguire il Mezzolara, il calcio dilettantistico”.
La sua regione chi ha portato alla ribalta telesiviva?
“Una grande attrice, Francesca Neri, e una bella conduttrice, Adriana Volpe. Entrambe sono di Trento”.
Qual è stata la sua ultima esperienza da personaggio di spettacolo?
“Andiamo indietro, a 9 anni fa”.
A Quelli che il calcio?
“No, ho fatto pure altro”.
Se pensa a Parma, invece, cosa le sovviene?
“Il parmigiano e il culatello. Soprattutto, i parmigiani, molto simpatici. E poi il ricordo calcistico, di tante partite viste, fra stadio, tv, trasferte, da appassionata”.
Ma non tiene la Juve?
“Esatto. Difatti rammento Carlo Ancelotti sulla panchina bianconera”.
Fra i campioni d’Italia chi frequenta?
“Nessuno. Resto supertifosa eppure non vado più a Torino. Al Delle Alpi sono stata spesso, allo Stadium mai. Aspetto la Juve in zona: Bologna, Modena, Reggio, magari di nuovo Parma. Intanto, però, ripeto, seguo mio marito e i bimbi”.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.