Lastatistica.com, Matteo Pia: “Napoli, quello che cambierà con Valdifiori in regia”. E’ un grande sottovalutato, come tanti

Mattia Pia ha ideato lastatistica.com. Collabora con Gazzetta di Parma e Gazzetta dello Sport. Foto Marco Vasini
Mattia Pia ha ideato lastatistica.com. Collabora con Gazzetta di Parma e Gazzetta dello Sport. Foto Marco Vasini

http://lastatistica.com/2015/07/22/napoli-quello-che-cambiera-con-valdifiori-in-regia/

C’è grande curiosità per il nuovo Napoli di Maurizio Sarri. Nelle puntate precedenti del nostro calciomercato ragionato abbiamo analizzato il possibile contributo di un rinforzo come quello di Allan a centrocampo (clicca qui per l’approfondimento statistico sul brasiliano), ma è indubbio che l’arrivo dell’ex allenatore dell’Empoli vada di pari passo con Mirko Valdifiori, regista che ha conquistato la Nazionale grazie a una fantastica stagione in Toscana. Del nuovo centrocampista centrale partenopeo avevamo parlato a marzo, nel giorno della sua prima partita agli ordini di Antonio Conte (clicca qui per rileggere quell’approfondimento). Ora, però, è già tempo di tornare sull’argomento per capire cosa potrà dare di più e di diverso al nuovo Napoli.

Offensiva

Abbiamo paragonato Valdifiori ai due registi del Napoli dello scorso anno, limitatamente al campionato: Gokhan Inler e Jorginho. La prima parte del confronto ha riguardato i dati medi offensivi: dribbling, palle perse, key-passes, assist, tiri e falli subiti. Emerge chiaramente la particolarità del nuovo acquisto. Che dribbla sostanzialmente come gli altri due giocatori (0,4 volte a partita contro le 0,5 di Inler e le 0,3 di Jorginho) ma regala molti più passaggi per liberare al tiro i compagni. I suoi key-passes sono 2,5 a partita contro gli 0,9 di Jorginho. Tira molto meno di Inler (0,6 volte contro le 1,7 dello svizzero), ma è l’unico del trio ad aver completato degli assist: 0,2 in media.

Passaggi

Le peculiarità del giocatore, del resto, emergono chiaramente se si analizzano le statistiche relative ai passaggi: percentuale di passaggi completati, frequenza e tipologia. Valdifiori completa in percentuale meno passaggi degli altri due (74,8% contro l’89,2% di Jorginho e l’87,2% di Inler), ma passa il pallone molte più volte: 79,5 in media a partita contro le 58,4 di Inler e le 48 di Jorginho. E, a differenza degli altri, cerca molto di più il lancio lungo (4,7 a match). Valdifiori, in sostanza, rischia molto di più rispetto a Jorginho e Inler, verticalizzando maggiormente. A questo punto, potrebbe essere più importante riguardare il numero di palle perse a partita (1,4 contro le 1,7 di Inler e le 1,2 di Jorginho) piuttosto che la percentuale di passaggi completati.

Difensiva

A sorpresa, Valdifiori mette in mostra anche buone doti in contenimento. Dei tre è quello che effettua più tackle a partita (2,2 contro gli 1,7 di Inler) e il secondo per duelli aerei vinti (0,5 contro gli 1,6 di Inler). Non è questa la sua peculiarità, ma se il giocatore si è fatto largo in massima divisione è proprio per la sua capacità di governare una squadra nonostante peculiarità prettamente offensive.

Elaborazione la Statistica su dati Whoscored

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.