Lettera aperta a Gabriele Majo. Ora capisco, Gabriele, l’insofferenza del presidente Ghirardi di fronte alle tue provocazioni, alle nostre osservazioni

Ho piacere sempre di ammettere gli errori, tempo fa sostenni che Gabriele Majo esagerava con le provocazioni. “E’ una bella zanzara”, disse Andrea Schianchi.

Ora capisco il nervosismo del presidente Ghirardi.

Dunque, chi c’è, come dirigente, va sempre ringraziato. Adesso, peraltro, occorrerebbe sapere due cose. Lo sbilancio storico dell’èra Ghirardi, quanto ha perso, con il calcio, se ha perso? Perchè, ovviamente, come sottolineava Delio Rossi in una mia intervista, un presidente ha sempre il suo tornaconto.

Quel che non piace della gestione Ghirardi-Leonardi è l’allergia alle critiche, l’insofferenza, il pilotare i tifosi, il volere il consenso.

A me poi piacciono le compagini assortite, mi farebbe piacere vedere un Parma più solido, con Ghirardi socio di minoranza, per esempio, ma anche al 40%. Una bella base ampia, degli industriali.

 

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.