Il mental coach Diego Panicucci su Roma-Empoli: “Cambia menti necessari, il calcio è un gioco di testa!”

Diego Panicucci

(Silvia Gilioli) Non ritocchiamo una riga di questo professionista labronico, normalmente interveniamo tanti su titoli e pezzi. Per noi è un onore ospitare chi segue un calciatore di serie A di primo piano

 

Diego Panicucci (mental coach)

Brividi, brividi di gioia da una parte e paura dall’altra!

A questo punto la situazione per la squadra capitolina si fa veramente critica con la juve che domani potrebbe davvero fuggire e mettere un  mattone sulla conquista del titolo. E’ verissimo, il campionato è ancora lungo ma stando a quello che si vede non si trova una squadra che obiettivamente riesca ad intimorire la squadra bianconera.

Cosa succede a Roma?

Brividi… di paura.

Mi ricordo ancora benissimo come mi allarmò la sconfitta in champions, non tanto per il punteggio, quanto per l’atteggiamento mentale messo in campo dai giocatori giallorossi.

L’impressione è che all’interno del gruppo non ci sia ancora quella mentalità vincente necessaria per avere la sicurezza di giocare il proprio calcio in ogni partita che si vada ad affrontare, con coraggio e soprattutto fiducia nei propri mezzi.

Il grande assente di questo anno secondo me è mister Garcia, le poche uscite mediatiche sono state concentrate solo sulle polemiche arbitrali e sui torti subiti, tutta roba utile a creare alibi e preparare il terreno migliore per fallire.

Oggi era una partita da dentro o fuori, una partita che doveva dimostrare quella voglia e quella convinzione delle proprie capacità che purtroppo, probabilmente, la squadra ancora non possiede o non sa gestire totalmente nei 90 minuti di gara.

A questo punto mi auguro che qualcuno cambi strategia, magari concentrando le attenzioni su aspetti più utili alla causa giallorossa focalizzando l’attenzione su ciò che dipende esclusivamente dalla squadra, evitando possibilmente polemiche inutili.

Tutto ancora può succedere, ma è necessario iniziare un cambio di marcia fin da subito che porti ad un nuovo stile di pensiero, definitivo e costruttivo.

Cosa succede a Empoli?

Brividi… di gioia!

E’ una delle squadre che gioca meglio al calcio in tutta la nostra serie A.

Mister Sarri ha dato un’ identità chiara a questi ragazzi, gioco e serenità, convinzione nei propri mezzi e chiunque sia l’avversario, mettono in campo il loro modo di fare la partita, di fare calcio.

E’ una rivelazione, per caratteristiche, qualità e non ultimo, anche per punti in classifica.

 

Diego Panicucci (mental coach)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.