A Sant’Elena, il Venezia fatica, lo Spezia non sfrutta l’uomo in più. Doppietta del debuttante Cacia per il Cesena. Ardemagni sbaglia il rigore dell’1-1

 

Andrea Fulignati è nato a Empoli (lapresse.it)

 

Vanni Zagnoli
Pippo Inzaghi è stato bravissimo a vincere il girone B di serie C, grazie al mercato di Giorgio Perinetti e ai 7 milioni investiti dal presidente Joe Tacopina. Aspettava e colpiva, giocando discretamente. In B fatica, soprattutto quando deve fare la partita. Così, allo stadio Penzo, sull’isola di Sant’Elena, non segna, 0-0 con lo Spezia, come al debutto con la Salernitana e poco costrutto. A Cesena avrebbe meritato il successo, l’aveva trovato a Bari, partendo sempre dal bunker difensivo. Ma quando deve costruire, manovrare, il Venezia mostra limiti. Lo Spezia avvicina il vantaggio con Okereke (parata di Audero, indonesiano ex Juve), mantiene più a lungo il possesso di palla, nella ripresa. Tantopiù con il vantaggio numerico per la seconda ammonizione a Bentivoglio, al 26’ st, due gialli ravvicinati.
Gli arancioneroverdi si fanno vivi solo con Zigoni.
Più spettacolo in Cesena-Avellino, 3-1, con gol di Cacia al 2’, grazie al pressing del debuttante Jallow. Al 19’ Laverone crossa da destra, confermandosi fra i migliori esterni d’Italia (meriterebbe da anni la serie A), Cascione interviene con la mano alta, è rigore, respinto con una gamba da Fulignati, sull’esecuzione di Ardemagni. Raddoppio al 27’, punizione da trequarti, Cascione sul secondo palo fa da torre, Sbrissa insacca di prima. Il portiere bianconero si oppone al sinistro di Molina, mentre alla ripresa Matteo Ardemagni coglie un palo. Il tris del debuttante Cacia, servito da Sbrissa. Al 10’ altro rigore per i bianconeri, tocco con il braccio alto di Laribi, su traversone, Castaldo trasforma. Poi la seconda ammonizione per Suagher, a fermare Jallow, il migliore. Nel finale il secondo palo, di Castaldo, in acrobazia. Bene anche Gliozzi, ex Sassuolo, nella squadra di Camplone.
Domani alle 15 (su radioRai1 e Skysport) la 4^ giornata di B:
Brescia – Pro Vercelli,
Cremonese – Carpi,
Empoli – Ascoli,
Foggia – Palermo,
Frosinone – Bari,
Novara – Cittadella
Perugia – Parma,
Salernitana – Pescara,
Entella – Ternana.
CLASSIFICA. Carpi 9, Frosinone e Perugia 7; Parma, Cremonese, Avellino e Venezia 6, Palermo, Empoli e Ternana 5, Cittadella, Pescara, Brescia, Cesena e Spezia 4, Bari, Ascoli e Novara 3, Salernitana 2; Entella e Foggia 1; Pro Vercelli 0.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.