Il Secolo XIX. La nuova cassanata

cassanoQuesto pezzo è uscito senza firma ma era mio.

Vanni Zagnoli
Parma. Diventa un giallo l’ultima cassanata. Secondo la Gazzetta dello Sport, Fantantonio ha dato in escandescenze anche al Parma, giovedì sera, ma i compagni smentiscono, certamente invitati a farlo anche dalla società.
La litigata sarebbe stata con alcuni giocatori, poi Donadoni e l’ad Leonardi non sono riusciti a calmarlo. Già la scorsa stagione c’era stato qualche mugugno, non solo a dicembre, quando Cassano voleva la Sampdoria e poi è rimasto in Emilia.
Durante l’allenamento ci sarebbe stata la lite furiosa, poi l’allenatore e l’amministratore delegato negli spogliatoi hanno tentato senza esito di riportarlo alla calma. Nel suo mirino sono finiti un po’ tutti, come accade in questi casi.
Viene in mente quando se la prese con Stramaccioni, un anno e mezzo fa, e quando si lasciò andare contro Garrone, che poi lo cedette al Milan. Magari vuole andare di nuovo via, come a Natale, magari insegue con insistenza la Sampdoria. A Ferrero piace, a Mihajlovic molto meno. Nelle nomination per la secchiata d’acqua in testa aveva scelto proprio il presidente doriano, il napoletano De Laurentiis e Galliani.
Venerdì Cassano si è presentato all’allenamento come se nulla fosse accaduto, la società probabilmente lo multerà, mentre ieri non ha partecipato all’amichevole con il Carpi perchè si stava allenando un po’ a parte e un po’ con la squadra.
Intanto su twitter viene difeso da Biabiany (“Cassano non ha litigato con nessun compagno di squadra”) e dal capitano Alessandro Lucarelli: “Visto quanto scritto sui giornali di oggi, a nome della squadra smentisco categoricamente qualsiasi tipo di litigio di Cassano con i compagni”. Il tutto è ritwittato anche dalla moglie, Carolina Marcialis.
Altri tweet vengono da Biabiany: “Quando è stata questa furia? Possiamo sapere?”. Un tifoso parla di spie in spogliatoio. “Non ce ne sono – cinguetta l’ex doriano -. Sono altre le persone che vogliono fare uscire queste bugie quando gli conviene”.
Leonardi dal canto suo preferisce non parlare, a taccuini chiusi parla di buffonata, riferendosi ovviamente all’uscita sulla “rosea”.
Resta una settimana di mercato, è difficile per Cassano essere ricollocato, ammesso che davvero voglia andare via. Voleva riprendersi l’Europa league con il Parma. Avrà cambiato idea?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.