Atletica. Da regina del giavellotto a vigilessa, storia della parmigiana Fausta Quintavalla, 8 titoli italiani e due olimpiadi.

$_35
Fausta Quintavalle da giovane

Una tuttofare dello sport. Dal lancio del giavellotto che le ha riservato tante soddisfazioni alla pallavolo, sino al golf e oggi è una vigilessa. Fausta Quintavalla, 56 anni il prossimo 4 maggio, è stata otto volte campionessa d’Italia, tre argento e ha partecipato a due Olimpiadi.

Un infortunio le ha precluso la partecipazione a Seul nel 1988. La sua carriera sportiva inizia nel 1975 con il Cus Parma di pallavolo, due anni passa al giavellotto e ottiene il record italiano juniores con 58,98 metri.

Nel ’79 conquista l’argento ai Giochi del Mediterraneo a Spalato (Croazia, all’epoca facente parte dell’ex Jugoslavia) e nell’anno successivo partecipa alla Olimpiade di Mosca, 12^.

Dopo un ottavo posto nella coppa del mondo a Roma nel 1981, il 22 giugno 1983 stabilisce il primato italiano nel giavellotto con 67,20 metri e coglie l’argento alle universiadi ad Edmonton, in Canada.

Nel 1984 partecipa ai giochi di Los Angeles, eliminata nelle qualificazioni. E’ l’87 quando Fausta lascia la pallavolo e tre anni più tardi trionfa per l’ultima volta ai campionati italiani: si era imposta dal ’79 all’84 e poi dal 1986 al 1990. Ventuno anni fa lascia l’atletica per un infortunio alla spalla, attualmente si dedica al golf e lavora in circoscrizione a Parma centro come vigile urbano.

Biagio Bianculli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.