Toniiavarone.it: visto da Nord. La crisi del Napoli e in generale del calcio meridionale

Mi preoccupa il nuovo Napoli. A Genova è passato, ho seguito quella partita, domenica sera, ma il Genoa meritava il pareggio.

Mi preoccupa perchè vorrei tanto vedere il Napoli – o la Roma, la Fiorentina, la Lazio, non importa quale – interrompere l’egomonia di Inter, Juve e Milan, invece siamo lontani, mi pare.

Per principio, lo sapete, tifo per il resto del mondo e d’Italia. Basta che non vincano le grandi. E allora spero che si interrompa la sequenza della Juve dopo 3 anni, che l’Inter non riprenda a vincere dopo 4 e che il Milan in questo decennio resti fermo a due titoli, uno con Ancelotti e l’altro con Allegri.

Dal 2002 il tricolore è cosa delle tre grandi, la Roma dovrebbe avvicinarsi alla Juve, il Napoli da Mazzarri a Benitez ancora non mi pare da scudetto. Ogni anno esce in anticipo dalla lotta, vediamo quanto resisterà, il record dopo il secondo titolo (con Bigon) è stato con il penultimo Mazzarri.

Fiorentina meriterebbe di arrivare in Champions dopo averla sfiorata due anni di fila, la Lazio con Pioli vale almeno l’Europa league.

Mi devo studiare le rose, lo farò man mano, ma Empoli e Cesena faticheranno a salvarsi, il Chievo senza Sartori perde tanto e l’12^ salvezza (7^ di fila) in 14 stagioni è lontana.

La seconda stagione in A per le piccole come il Sassuolo è molto complicata, la salvezza non è scontata.

Il Genoa potrebbe arrivare davanti alla Sampdoria, il Parma dopo 3 buone stagioni faticherà, probabilmente.

Il Sud, allora. A parte il Napoli, c’è solo il Palermo, che non ha una brutta squadra ma difficilmente andrà oltre un 12° posto e c’è il Cagliari, partito bene con Zeman, con il pareggio a Sassuolo.

Visto da Nord, il calcio del Sud affascina. Il calore negli stadi meridionali qui manca. Il Sassuolo era accompagnato da scetticismo in tutta la stagione del debutto, Parma si è svegliata solo la scorsa annata per quel piazzamento da Europa League, la Romagna è più passionale perchè il Cesena è solo alla 3^ stagione in A negli ultimi 23 anni.

In B c’è tanto Sud, ma ne vorrei molto di più anche in A.

Soprattutto, vorrei il Benevento in B per la prima volta nella sua storia. Lo meriterebbe.

Vanni Zagnoli (con Silvia Gilioli)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.