Zizzagando. 10 titoli di sport

Con Felipe

(v.zagn) 1) Il 7-0 fuori casa dell’Atalanta a Torino, come dell’Udinese di Guidolin a Palermo, è raro. Le emozioni per Bergamo, con uno dei migliori allenatori del mondo. La differenza fra il coraggio di Gasperini e l’equilibrio di Gattuso, Pioli e tanti altri. Ha cambiato la storia di Bergamo, come Simeone per l’Atletico Madrid, con filosofia però agli antipodi. Da nazionale, da mondiale per club.

2) Il maradonismo di Ilicic, l’ultimo innamorato del dribbling. La tripletta, la Slovenia e l’estro dei balcanici, la classe nonostante sia uno e 90, peccato abbia 32 anni.

3) La morte di Rensenbrink, è l’occasione per ricordare la grande Olanda due volte vicecampione del mondo, il fenomeno Ajax, ma pure l’Anderlecht. La Sla (con una variante) colpisce anche fuori dall’Italia.

4) 21 anni da Ibrahimovic. Come a Buffon, gli sono mancati soltanto la Champions e il pallone d’oro. L’avrebbe vinto se la Svezia fosse stata meno debole, gli è mancato solo di provare il calcio tedesco.

5) Volley, fra un mese la coppa Italia con le solite 4. Civitanova contro Trento, con i marchigiani favoriti, Perugia-Modena più equilibrata. Milano è lì, ma nonostante il fattore campo ha perso in casa 3-0, nonostante a Trento mancassero Russell e Kovacevic.

6) Volley, il figlio di Michieletto protagonista con Trento, il papà dirigente. Tutti i figli d’arte del volley italiano.

7) Il Brescia basket terzo in serie A con budget non da prime 6 di sicuro, con i racconti di Esposito, del figlio del ct Sacchetti.
Brindisi perla del sud nel basket, con la cancellazione di Avellino e Caserta è l’unica società medionale della serie A, quarta, addirittura, con Vitucci.

8) I 70 anni di Enzo Del Forno, friulano, specialista del ventrale, primatista italiano. Anni fa scrisse di lui Fabio Monti, sul Corriere della Sera, parlava della scuola friulana. La galleria di immagini da casa sua, da Paisan di Prato, l’esegesi del salto in alto, dal ventrale al Fosbury, e, naturalmente, la bestemmia tecnica di Marco Tamberi, il padre di Gianmarco, che ha fatto perdere 3 anni ad Alessia Trost, reimpostando la rincorsa. Del Forno allena ancora, oggi è a un dibattito con Luca Toso e Talotti. “Maria Kuchina è la fuoriclasse ma è dura superare i 2,10, il record di Stefka Kostadinova”.

9) Il cambio di nome di molte squadre: Alpha Tauri era Toro Rosso e prima Minardi. Racing point chi è?

10) La pallanuoto uscita ai quarti, escluso il Dream team nel basket – i migliori dell’Nba non sono tutti in nazionale, i migliori dell’all star game -, è difficilissimo soprattutto per l’Italia vincere tutto. Il ct Campagna è bravissimo ma è stato d’oro solo in due mondiali, le donne non vincono da Euro 2012, Conti era in ribasso, nonostante l’argento olimpico, il napoletano Paolo Zizza non ha impattato benissimo.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.