Enordest.it. Zizzagando, l’eroe di Salonicco si è addormentato

https://www.enordest.it/2022/08/07/leroe-di-salonicco-si-e-addormentato/

Vanni Zagnoli

Zizzaghiamo verso ferragosto, un’altra puntata e due settimane di stop, ma non per noi. Che continueremo a fare video, a disturbare e a fronteggiare denunce. Con piacere

Il Brasile domina la copa America femminile, è al 7° successo su un totale di 8 edizioni. Hha battuto in finale la Colombia, per 1-0, fuori casa, aveva ospitato le prime due edizioni, una trentina d’anni fa, ha sempre vinto, escluso nel 2006, quando si impose l’Argentina, padrona di casa. Questa è soltanto la 3^ rassegna in cui si aggiudica la finale, nelle altre 5 il titolo veniva assegnato tramite il girone all’italiana.

Le verdeoro, insomma, hanno la classe dei maschi e ancora più dominio, almeno a livello del loro continente.

Le amichevoli in Europa di club medi. Domenica il Lilla ha battuto il Cagliari per 6-2, addirittura, 3-0 ma poi 3-2, con un bel gol. L’Europa è lontana da molti club, l’ultima qualificazione imprevista è stata del Sassuolo, con Eusebio di Francesco, nel 2016. Sarebbe bello ripristinare la Mitropa cup o il torneo angloitaliano, Wembley per la Cremonese è stato l’apice. Il Sassuolo a Reims ha pareggiato per 2-2, buona esperienza.

L’Inghilterra femminile oro europeo, vantava soltanto una finale e una semifinale, ai mondiali un 3° e un 4° posto. Al maschile, ha vinto solo i mondiali del ’66, in casa, e vanta appena la semifinale del 2018. Agli Europei, un terzo posto, una semifinale e la finale di un anno fa. Inglesi al top con i club per decenni, con le nazionali faticano, comunque fra uomini e donne sono ai vertici, adesso, mentre l’Italia all’Europeo vinto grazie a due partite ai rigori al femminile è uscita al primo turno.

Il Como piazza il colpo Cesc Fabregas. Abbiamo seguito su Sky la presentazione del centrocampista spagnolo ex Barcellona e Chelsea, all’hotel Hilton di Como. Si è svincolato dal Monaco, dopo due stagioni non brillanti, il campione del mondo del 2010, in Sudafrica, contro l’Olanda, è voluto dalla proprietà lariana, dalla londinese Sent legata ai fratelli indonesiani Hartono: secondo Forbes, sono i proprietari di un club calcistico più ricchi al mondo. Dopo la brillante salvezza al ritorno in serie B, grazie a Giacomo Gattuso, i biancazzurri inseguono la serie A, 20 anni dopo, all’epoca il proprietario era Enrico Preziosi, che poi avrebbe acquistato il Genoa, e l’allenatore era Loris Dominissini, scomparso a 60 anni per il covid.

La morte di William Vecchi, reggiano, di Scandiano, l’eroe di Salonicco, della coppa delle coppe vinta dal Milan nel 1973, contro il Leeds united che aveva gli scozzesi Gray, Lorimer e Joe Jordan e il gallese Yorath. Furono indispensabili le sue parate. Il Milan schierava: Vecchi; Tato Sabadini, Zignoli; Anquilletti, Turone, Rosato (Dolci); Rivera, Benetti, Sogliano, Bigon, Chiarugi. Allenatore era naturalmente Nereo Rocco. Poi avrebbe perso la supercoppa, europea, con l’Ajax, 1-0 a San Siro ma 6-0 in Olanda. Subentrarono Maldera, Schnellinger, lo sconosciuto Turini (Bergamaschi) e Biasiolo, a Zignoli, Rosato, Sogliano e Bigon. 

Quel Milan perse lo scudetto, del ’73, a Verona, con le papere di Vecchi, appunto.

A Monza, lo stadio Brianteo è pronto per la serie A, si chiama Upower stadium. La situazione degli stadi in Italia, a Reggio Emilia c’è il cantiere, per la copertura dei distinti e per i lavori nel parcheggio, è utilizzato in maniera alternata da Sassuolo, proprietario, con la Mapei, e dalla Reggiana, i cui tifosi lo chiamano solo con il secondo nome, città del Tricolore.

I quasi 19mila abbonati al Lecce, record societari, gran dato, sul fervore del sud, con Pantaleo Corvino ds. I pugliesi rappresentano forse la squadra di più alto del meridione, da 35 anni a questa parte, ovvero dopo 

La Torres ripescata in serie C, al posto del Campobasso. Una ventina d’anni fa era stata vicina a una storica serie B. Fuori anche il Teramo, che era stato virtualmente promosso, con Vincenzo Vivarini, salvo essere retrocesso per una combine all’ultima giornata.

Volley. I miei 90′ con Lucio Fusaro, il presidente di Milano, sulla sua vita. “Le mie telefonate con Joe Biden. Il business in Russia nell’88, grazie a Gorbaciov”. Eccezionale, friulano, di origine.

Volley, niente mondiale per Zaytsev, il ct de Giorgi: “Condotta esemplare, l’ho lasciato libero”. Come cambio di Romanò era eccellente. Dato lo 0-6 alla Nations league, a Bologna, con Francia e Polonia, l’Italia dovrebbe pensare a inserire gente di esperienza, non rinunciarvi a priori, con il rischio di neanche competere per la zona medaglie.

Canoa, l’argento mondiale nel K1 di Gianni de Gennaro e anche un altro bel podio. 

Nel pentathlon moderno, l’oro europeo di Elena Micheli, fisicatissima, ma altrettanto difficile, da raggiungere. Ottenuto l’ok al videoracconto con i carabinieri, lei ha cambiato idea: “Scusa, ho detto troppo sì, non farei la mia vita bene…”.

Da “enordest.it”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.