Zizzagando. 13 titoli di sport

(v.zagn) 1) Parma, il sorpasso del gruppo americano Krause sui qatarioti di Al Mana per la maggioranza. Dal 15 settembre dovrebbero essere loro, gestiscono la catena di negozi Kum & Go, 4 anni fa investirono 50 milioni nella joint venture con la Vietti, in Piemonte, è una delle principali cantine di Barolo.

2) Falcinelli alla Stella Rossa, mi pare il primo italiano nel campionato serbo.

3) Le patenti nautiche false di Koulibaly, Ghoulam e Callejon. I guai dei calciatori con le patenti, Brozovic e la patente ritirata. I passaporti falsi dei primi anni 2000.

4) Castiglion Fiorentino, al premio Menarini, con Van Gaal, Sacchi, Campagna e molti altri personaggi. Arrigo Sacchi: “Michelangelo diceva che si dipinge con la mente, nel calcio i piedi sono solo un mezzo”.
Louis van Gaal: “Quella finale di Champions vinta con l’Ajax, sul Milan. Sono sempre stato un allenatore diretto”.
Boniek. “Il brand Roma è da Champions, Fonseca non si discute. Italia e Olanda favorite, nel girone di Nations league. Juve favorita, poi Napoli e Inter. I vecchi sono ricercati: costano poco. La Roma da Champions. Lasciai il premio della coppa dei Campioni alle famiglie delle vittime”.

5) Il calcio femminile. San Marino in serie A, un bel segnale, una bella storia. La doppietta prodigiosa di Halej Bugeja, 16 anni, di Malta. La precocità delle donne, anche nel calcio.

6) Atletica, la vivacità dell’Italia in una stagione senza grandi eventi. Yeman Crippa fa il record italiano, lo leva a Totò Antibo: “Per 13 anni la Fidal mi aveva abbandonato. Con l’epilessia non posso guidare, vorrei un campo ad Altofonte”. L’intervista molto toccante.

7) Atletica, a Rovereto ho raccolto le storie degli azzurri. Desalu, i fidanzati degli ostacoli Perini e Luminosa Bogliolo, Larissa Iapichino delusa per il 6,43: “Dopo Savona, pensavo di essere stabilmente su altre misure. Prima delle olimpiadi avrò la maturità”.

8) La storia di Carli Lloyd, alzatrice fra le migliori al mondo. Le arrivano insulti dai tifosi: “E’ incinta? Strappatele il contratto”. Malagò commenta: “Tristezza infinita”. Naturalmente la società è dalla sua parte.

9) Nuoto, Benedetta Pilato e la medaglia mondiale a 14 anni: “Sono la dimostrazione che si possono coniugare nuoto e sport. La crescita di pari passo con l’allenatore è stata fondamentale. Per Tokyo è difficile anche solo qualificarsi, punto a Parigi”.

10) Basket, Massimo Bulleri debutta in serie A da allenatore, a Varese, dopo appena 3 stagioni da vice, due a Varese e una a Ravenna, in A2. Ha 43 anni. Anche la pallacanestro ha il suo Pirlo. I tecnici senza esperienza.

11) Il videoracconto. Ciclismo, nell’azienda di Giovanni Battaglin, a Marostica: “Nel ’79 volavo, al Tour mi diedero 10’ di penalizzazione per uno Zerinol: ero terzo, arrivai 6°. Rivedessi Jan Raas finirebbe a botte. I 5 furti di biciclette subiti in un anno nella mia azienda, mi hanno fatto cambiare sede”.

12) Ciclismo, la nuova vita di Pippo Pozzato, già argento mondiale, vicentino. La mamma: “Ha preso in mano l’azienda di famiglia, ha organizzato il campionato italiano”. Il videoracconto dei suoi trofei, a casa sua.

13) Gli eterni. Chimenti va per il 6° mandato, da presidente della Federgolf. 81 anni, un fuoriclasse.

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.