Zizzagando. 14 titoli di sport

(v.zagn) 1) Il gol più bello del campionato, il cross in affondo e dal fondo di Nandez e la mezza rovesciata di Keita Baldè. Il colpo del Venezia, di nuovo fuori casa, come a Empoli: Okereke è bravo. D’Aversa si salva, con la Sampdoria, Colantuono non fa meglio di Castori. Il personaggio Mazzarri, con tante mie domande: “E’ stata una follia, accettare il Cagliari, ma ci ho giocato. Per quest’anno mi basta la salvezza, pensavo di impiegare meno, a sistemare la squadra”.

2) Sassuolo-Cagliari, Dionisi e la tragedia: “La raccolta fondi della Mapei per la famiglia. Mazzarri mito, di Toscana, non scriverò un libro, a differenza sua. L’equilibrio di Walter e l’offensiva mia. Le persone nel distretto delle ceramiche.

3) Napoli e Milan non sono così da scudetto, l’Inter con questa vittoria è a -4, possono vincerlo ma sono inferiori ai nerazzurri. La Juve resta la favorita, anche a -11, e pur giocando male.

4) Pietro Leonardi non deve essere risarcito dal Parma per 150mila euro di danni. Mi promise intervista per quanto ci sarebbe stata sentenza, non so se questa.

5) La serie B, l’Alessandria al punto più alto dal ’73 a oggi, la prima vittoria esterna, 3-2 a Ferrara.

6) Serie B, Pippo Inzaghi capolista, con il Brescia, e pensare che il presidente Cellino l’aveva già messo in discussione in estate. Può ripetere la promozione ottenuta con il Benevento, senza record, sta già bissando la semifinale playoff di Venezia.

7) Se anche nella primavera e nel calcio femminile si fa silenzio stampa, escluso con il proprio media: Sassuolo-Inter 1-0, eravamo in 3 giornalisti, il pr del Sassuolo ha chiesto, l’Inter non ha mandato nessuno.

8) Il derby fra ricchi e poveri, o meglio anche il Como è ricco, con indonesiani. 3-2, fra Monza e Como.

9) Tabarez esonerato dall’Uruguay dopo 15 anni. La malattia, i 74 anni.

10) Le criptovalute nel calcio. A Padova in un bar avevo ascoltato il racconto di un barista che ci punta, grazie alla moglie.

11) Volley, naturalmente il record mondiale di Conegliano, le 74 vittorie di fila, fra Champions e mondiale per club, fra coppa Italia e supercoppa e naturalmente il campionato. La prospettiva è che resistano almeno sino a 100, è lecito pensarlo, salvo covid o infortuni particolari. Non so quanti tiebreak abbiano affrontato, pochissimi, di sicuro.

12) Devo ringraziare Enrico Ghizolfi, editore illuminato, per la segnalazione, è un’atleta del suo entourage, di cui da editore pubblicherà magari un libro, non la ricordava, da olimpiade. Uscì al primo turno, con infortunio shock: “Cervello spento per 30 minuti”. Adesso è in finale mondiale.

13) Raisport, la prima direttrice, Alessandra De Stefano. Il marito Philippe Bruynel. L’avevo intervistata al premio sport e civiltà, Sara Simeoni per celebrarla. E’ il secondo direttore di fila dal ciclismo.

14) A San Marino c’è la festa della pesistica, con le medaglie olimpiche italiane.

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.