Zizzagando. 19 titoli di sport

Con Roberto Prini

(v.zagn) 1) I 5 gol subiti, in parziale, a 0, un record negativo. La leggerezza di comprimari, i debuttanti Gnonto e Scalvini.

2) L’under 21 lancia giovani ma la qualificazione è agevole, con 16 squadre, da Euro 21, sino al 2015 erano 8, da allora erano state 12. Non esageriamo nelle celebrazioni.

3) Gli 8 milioni di abitanti rappresentati dalla serie A maschile, i 4 dalla serie B, con la risalita di Palermo e Bari. Il Palermo in serie B farà sorridere l’ex presidente Maurizio Zamparini, lassù.

4) Palermo, la serie B di Silvio Baldini, uscito dal calcio a Di Carlo. Uomo di destra, che vantava di allenare gratis la Carrarese. Il risveglio del sud, la salvezza della Salernitana, la salita in B di Bari e Palermo, Renzo Castagnini il ds.

5) A Bologna per Giovanni Sartori, il fuoriclasse del mercato: “Per il salto di qualità. Nella squadra tifata da mio padre”.

6) L’Italia femminile verso gli Europei, Milena Bertolini: “La serie A va bene a 10 squadre, il sud ha talenti ma fatica, Bari vende il titolo. Fra 6-7 anni le donne saranno più vicine agli uomini, come movimento”.  Il videoracconto, in conferenza stampa.

7) I conti del Psg al setaccio della Uefa. Sul fairplay finanziario, il Cio dovrebbe essere rigoroso, controllare i club, tutti gli sport, il nero, i contratti pubblicitari, gli agenti, i marketing manager, tutto, la finta beneficienza. Le cifre di Mbappè sono immorali, il modello Nba dev’essere mondiale.

8) Basket, la favola Scafati, 14 anni dopo in serie A1. Il piccolo centro, l’allenatore Alessandro Rossi, batte Cantù, a gara5, ieri sera.

9) Basket, la serie A di Verona, che vince la finale playoff, con Frosini ds.

10) Basket, il 4° anello Nba in 8 anni per Golden state Warriors, sono la 3^ franchigia più vincente, con 7 titoli, dietro a Boston e a Los Angeles, con 17. Steph Curry è l’mvp, il fuoriclasse folletto, come Allen Iverson. Essere guardia, in Nba, tiro e penetrazioni, in genere piacciono di più i muscolari come Jordan e Lebron.

11) Volley, dopo 10 anni è finita l’epopea di Catia Pedrini, la presidentessa più eccentrica dello sport mondiale. Fascinosa e battibeccante: “Faticoso”.

12) Volley, Siena torna in serie A. Il commercio del titolo sportivo, lo pensiamo in tutti gli sport di squadra italiani?

13) Hockey su pista, il secondo scudetto di Trissino, dopo 34 anni. Un mese fa la Champions league, ai rigori, in Portogallo. Le 6 squadre vicentine nella prossima serie A1, com’era la Liguria nella pallanuoto.

14) Scherma, gli Europei a Budapest, magari Arianna Errigo e la sua battaglia mortificata per combattere alle olimpiadi in due armi.

15) Nuoto. Da sabato gli Europei, a Budapest, le prospettive di medaglia, magari con il ct Butini. La valutazione delle prospettive verso i mondiali di Roma.

16) Il beach volley italiano senza ct, per scelta, del presidente federale Manfredi. “Alle olimpiadi e ai mondiali si va in base al ranking, bastano gli allenatori delle singole coppie”. Ai quarti approda solo Marta Menegatti, che ho raccontato in lungo, assieme alla giovane modenese Gottardi. L’uscita nel derby dell’abruzzese Claudia Scampoli, poi consolata quasi certamente dall’amica lesbica, abbracci intimi, fuori dal foro italico. Sono qui, sempre, e stasera le azzurre inseguono una complicatissima medaglia. Peccato che non sia il pienone, per le coppie italiane. Il beach è bello ma davvero troppo breve, nei match.

17) Gli amarcord, ad Ascoli Piceno. Il videoracconto con una figlia di Costantino Rozzi, avvocatessa, con cui ho passeggiato per un’ora filmando anche da fuori i luoghi dove ha vissuto. E poi la casa, da fuori, di Carlo Vittori, che sarà venduta dal figlio Massimo.

18) Il tour allo stadio Cino e Lillo del Duca. Peccato che quando si resta in pochi levino la luce e così non esce più acqua. A 300 metri dall’ingresso, un museo di maglie, da 10.

19) Auto, la mille miglia è partita mercoledì da Brescia e arriva domani sera a Monza, ieri era a Roma, solo 4 giorni di gare, resta il fascino, potrei partecipare con la mia Bmw 320.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *