(Ziz)zagando. Palermo, il ritorno di Delio Rossi. Atalanta, l’addio a Mino Favini. Lo scudetto alla Juve femminile all’ultima giornata. Il Paok vince lo scudetto greco dopo 34 anni. La serie B della Juve Stabia, la C del Bari, il sud vitale

(v.zagn) 1) Palermo, per una volta si può essere d’accordo con un esonero. Ritorna il mito Delio Rossi, dalla finale di Coppa Italia all’oblio. Stellone è un sopravvalutato, comunque non meritava l’esonero, in una società così disastrata. Chissà se ha deciso Zamparini o Rino Foschi, da qualche mese presidente, a 73 anni. Zamparini ne ha 77.

2) Basket. Gerasimenko da Cantù a Torino è follia, oltre ogni limite. Ha rischiato di far morire Cantù, salvata dagli americani, adesso l’idea che prenda Torino, anche solo da traghettatore è incredibile. La lega basket dovrebbe impedirlo, serve una politica alla Gravina per il calcio, alla Tavecchio.

3) Atalanta, l’addio a Mino Favini, il più grande talent scuot giovanile, assieme a Sergio Vatta, che invece è ancora in vita. Sono i più grandi.

4) La classifica bilanciata, fra serie A e femminile: Juve, Milan, Roma, Atalanta, Fiorentina, Sassuolo, Chievo. A spanne è questa la classifica per sommatoria di punti fra chi ha la squadra in serie A e in serie A femminile.

5) Lo scudetto alla Juve femminile, all’ultima giornata.

6) Le serie record negli sport di squadra. Avevo iniziato a calcolare sport per sport le sequenze di scudetti di fila. Il basket ha avuto due volte 5, Virtus e Siena, la Recco è la primatista, a occhio, potrei studiare sport per sport.

7) I 5 punti in 6 partite per il Milan. Inzaghi l’incompiuto. Bravissimo ma ha vinto solo una Supercoppa Italiana, per ora.

8) Gasperini è il miglior allenatore italiano dal 2006, dal Crotone in serie B, ha sbagliato solo al Palermo, dove pagò, se ricordo bene, 2 vittorie in 23 gare. Non si può bocciare per una grande per le 5 partite all’Inter. Il più sottovalutato era Guidolin, lui è più spettacolare, tiene anche la palla. Meriterebbe la nazionale, part-time ad personam e una grande. Spalletti, Allegri, Ranieri, una volta arrivati a grandi club restano sempre nel giro.

9) Il Paok vince lo scudetto greco dopo 34 anni, Atene vinceva con 3 squadre dall’88. L’allenatore è il figlio di Lucescu, che fu portiere del Crema, brevemente.

10) La serie B della Juve Stabia, le vespe, la C del Bari, il sud è vitale.

11) La Juve si avvia a monopolizzare il decennio, come scudetti, la voglia di altro, quale che sia. La voglia di una coppa Italia diversa, come quando vinceva il Parma. La voglia di un trofeo europeo alternativo.
La Juve del futuro, senza Allegri, senza Marotta, non sostituito. I super difensori rari.

12) Il costo e il valore attuale delle rose, in base al Cies. I fenomeni Tottenham e Ajax, che vincono poco ma sono in attivo.

13) Il volley va verso le finali della scorsa stagione: Perugia e Civitanova sono avanti 2-1, giovedì però Modena può pareggiare, Trento era quasi eliminata, ieri sera, ha rimesso in piedi l’1-2 e lo svantaggio nel tiebreak. Conegliano su Monza è 2-0, oggi può chiudere, in casa, mentre Novara è 2-1 su Scandicci.


Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.