(Ziz)zagando. Il Mirabello riaperto per il Genoa, che fine hanno fatto gli stadi storici? Gli allenatori-giocatori nella storia del calcio. I mestieri degli allenatori di serie A, cosa facevano prima? Alessia Zecchini oro mondiale nell’apnea

(v.zagn) 1) Il Mirabello ha riaperto per una squadra di serie A, il Genoa, con la Reggiana. Che fine hanno fatto gli stadi storici? Il Filadelfia è restaurato, il Matusa è stato abbattuto, a Frosinone. L’Amsicora esisterà ancora? E l’ex stadio dell’Udinese?

2) Rooney giocatore e allenatore del Derby County, come Vialli al Chelsea vincitore della Coppa delle Coppe. Rari gli allenatori-giocatori, nella storia del calcio.

3) Aurelio Andreazzoli lavorava il marmo, prima di diventare allenatore professionista, neanche da ragazzino, se ricordo bene. Gli altri mestieri degli allenatori di serie A: Sarri era bancario, Giampaolo in C alla Cremonese ha confessato alla presentazione del Milan che stava per non essere più professionista. D’Aversa iniziò da ds, anche Di Francesco.

4) La Premier al via: il Liverpool non la vince da 30 anni, eppure intanto ha rivinto la Champions league. Gli eroi di ieri – Alan Brazil, scozzese – e di oggi, Lukaku. A proposito, facciamo la classifica dei campionati europei principali, nella storia?

5) Volley. Ma quanto guadagnano le azzurre? Come una squadra di serie C, a occhio. Le sette sono multirazziali: Malinov figlia di bulgari, Egonu di ghanese, Sylla di ivoriani, ha perduto la mamma; De Gennaro (di Sorrento) e Chirichella napoletane, Lucia Bosetti varesotta, Raphaela Folie bolzanina; Anna Danesi bresciana. Il coach è pesarese.
Ecco, il coach. E’ stato vice di Barbolini, mi era sfuggito, in nazionale, è passato dal Club Italia, vince uno scudetto a Bergamo, poi a Casalmaggiore e a Conegliano. Con l’Italia vanta due argenti, mondiali e World grand Prix, ma guai a dirgli che manca un oro, dal 2011, in coppa del mondo. “Io rispondo solo per me e le due finali non erano scontate”. Rinuncerà probabilmente alla moglie Serena Ortolani, a Tokyo.

6) Egonu: prevediamo oltre un quarto di secolo da professionista, come per Francesca Piccinini, che debuttò in serie A a 14 anni. Dal 2013-14, può reggere sino al 38-39, quando avrà 40 anni. Gli altri miti di longevità: Totti, Valentino Rossi, Piccinini appunto, Simona Gioli gioca ancora, a 42 anni, in A2.

7) I cannibali, i procuratori con un centinaio di giocatori: Donato Saltini nel volley femminile, Riccardo Sbezzi (con l’ex giocatore Massimo Sorrentino) nel basket. Sbezzi ha pure allenatori. Saltini nel 2006 indagato per il fallimento di Modena volley femminile. Oltre ai due dirigenti principali, all’epoca arrestati, Saltini fu colpito da un provvedimento del gip che lo obbligava a dimorare a Modena.

8) Naturalmente i predestinati, i figli d’arte, con la vittoria di Schumacher junior in Formula 2.

9) L’oro mondiale della romana Zecchini, nell’apnea, dopo il record del mondo di -112 metri.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.