Zizzagando. 8 titoli di sport

(v.zagn) 1) Simone Inzaghi può fare il triplete, dopo la supercoppa la coppa Italia e lo scudetto, per lo scudetto adesso è leggermente favorito, magari qualche difficoltà in più l’avrà in coppa, la coppa Italia potrebbe anche perderla, in partita secca. Stefano Pioli, invece, rischia seriamente di restare senza titoli. Allena dal 2003, raramente ha davvero deluso, al di là di vari esoneri, eppure non ha ancora conquistato un trofeo, pur avendo guidato Inter e Milan, Lazio e Fiorentina. Bella continuità, spesso è andato oltre il reale valore della rosa, manca giusto quel quid per alzare un trofeo, a 57 anni. Dovesse sfuggirgli lo scudetto, se resta potrebbe ripartire da favorito con la nuova proprietà, più danarosa del fondo Elliot. Il Milan è fermo alla supercoppa italiana del 2016, con le parate ai rigori di Donnarumma, 17enne, da un decennio a questa parte.

2) Bologna, Patrick Zaki attaccato dai tifosi della Juventus per il post sull’arbitraggio.

3) La favola Pordenone finita, retrocede in serie C con 3 tre giornate d’anticipo, al debutto era stato semifinalista playoff. I tanti cambi di allenatore operati dal presidente Lovisa, la scorsa stagione ha esonerato Tesser nonostante la promozione in B e quella semifinale, adesso l’allenatore di Montebelluna è vicino alla promozione con il Modena.

4) I 24 milioni a Piquè per la supercoppa in Spagna, il parallelo con Valentino Rossi.- Quando il campione ancora in attività ha un’agenzia, il catalano di eventi sportivi, Valentino di marketing, merchandising, nella motogp.

5) La curiosità. Renzo Ulivieri, 81 anni, squalificato per 4 giornate per espressioni irriguardose all’indirizzo dell’arbitro, anche quando usciva dal terreno di gioco. Allena in serie C femminile, a Pontedera, e sua figlia Valentina è stata sospesa sino a fine mese, è dirigente. Renzaccio è presidente dell’associazione allenatori e siede in consiglio federale.

6) Il caso del volley, ridotte da 4 a 2 le giornate di squalifica per Leal, lo schiacciatore di Modena, che dunque rientrerà per la quarta partita. “Però non ci sono prove di una provocazione razzista da parte di Travica”. “Il suo comportamento in Italia è sempre stato irreprensibile”, di qui lo sconto ottenuto da Modena, contro Perugia.

7) L’Italia è il paese leader del ciclismo femminile: con la Freccia Vallone sono sei i successi su nove prove stagionali del World Tour. Marta Cavalli, cremonese, aveva già vinto l’Amstel gold race, domenica la Parigi-Roubaix di Elisa Longo Borghini, mentre la campionessa del mondo Elisa Balsamo si è aggiudicata il trofeo Binda, la De Panne e la Gand-Wevelgem. Il Belgio è a due successi, l’Olanda a uno.

8) Mauro Berruto e le sue tante vite: “Sarei pronto a fare lo statista. A Montichiari allenavo la squadra dell’opg, il lunedì. Sono stato al tiro con l’arco. La guerra in Ucraina”, il videoracconto https://www.youtube.com/watch?v=g2IY4K-oYGk

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.