Zizzagando. 9 titoli di sport

Con Giulio Pinali

(v.zagn) 1) Alla fine verranno rinviate anche le Olimpiadi, mancano giusto 4 mesi, non c’è neanche tempo per le qualificazioni. Il rinvio degli europei di nuoto di maggio. Magari si recupera l’anno prossimo, ma reggeranno gli atleti più vecchi come Federica Pellegrini, che avrà 33 anni?

2) Come finire la stagione? Magari con partite da 45’, oppure ogni 5 giorni. Comunque tutti i giocatori devono rinunciare a molte mensilità. Sarebbe bello finire d’estate, con molte partite di sera. In Turchia si gioca ancora, ma a porte chiuse. Le ipotesi stravaganti dall’Inghilterra: una è del Cristal Palace, la media punti delle ultime 3 stagioni, per attribuire lo scudetto, oppure qualcuno dice alle ultime 3 giornate.

3) Gli allenatori stranieri in Italia: Rangnick rischia di fare la fine di tanti grandi che in serie A si sono bruciati, su tutti Menotti alla Sampdoria, dove pure meritava maggiore pazienza. Tanti allenatori erano stati calciatori in Italia, dunque qualche volta è come fossero frutto del nostro calcio, gli stranieri puri spesso hanno deluso, come Velasquez all’Udinese, ma persino l’ex ct del Brasile Lazaroni, tra Fiorentina e Bari. Ranghick difficilmente giocherà meglio dello standard della Sampdoria o dell’Empoli con Giampaolo.

4) I registi italiani: Cellino vuole 50 milioni, per Tonali, magari a Euro 21 affiancherà Jorginho e Verratti, senza dimenticare Sensi. Ecco, sarebbe bello un centrocampo con 4 registi, unico, o anche soltanto la doppia staffetta. I talenti azzurri del ruolo, c’è anche Locatelli del Sassuolo, Scozzarella spesso il migliore del Parma e andrei a controllare le altre squadre.

5) Cosa fanno gli arbitri, adesso che sono fermi. I loro compensi, in tabella. Arbitri: 3800 euro a partita, var 1500, assistente 1000, avar 700, iv° ufficiale 500. Quasi quasi tento la carriera da avar.

6) La morte di Lorenzo Sanz, l’ex presidente del Real Madrid. “Ci abbiamo rimesso 8 milioni”, mi raccontò il figlio, pochi anni fa, mai pubblicato. Avevano comprato il Parma, non pagarono il resto, poi sarebbe arrivato Ghirardi.

7) Basket, per la metà di serie A che non ha giocato la final 8 di coppa Italia, a Pesaro, lo stop è già oltre 50 giorni, Reggio e le altre non giocano da 50 giorni. Coppa Italia, la nazionale, il rinvio nel giorno in cui il volley era a porte chiuse. E’ chissà quando si riprenderà.

8) Approfittiamo anche per cambiare gli sport, inserendo ovunque il var, il tempo effettivo, armonizziamo i cambi. Sarebbe bello proprio ragionare sui massimi sistemi, levare il fuorigioco o metterlo solo sino al limite dell’area, correggere i tiri liberi, i rigori. Proprio discettare su come migliorare gli sport e renderli magari più televisivi. Il volley sperimenta in coppa Italia come velocizzare le partite. Armonizziamo anche la durata dei tempi, gli intervalli, le soste per le nazionali, le qualificazioni olimpiche, le qualificazioni mondiali, i tornei continentali, le manifestazioni di contorno, le coppe.

9) Boxe, il romano Vincenzo Nardiello non parla, era stato condannato due anni fa e due anni e mezzo per violenze domestiche contro l’ex compagna. Volevo raccontare la sua storia, dall’inizio, parlare di pugilato, niente: “Con quel mondo ho chiuso”. 32 anni fa, a Seul, venne defraudato della finale, se ricordo bene, lo fermò Mario Pescante, consolandolo, per evitargli la squalifica, contro la giuria.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.