Arriva l’uragano Paola Bonacini. Ex imprenditrice, blogger, pittrice, sub e maestra di arti marziali. Firmerà tutto il non sport

vannizagnoli(v.zagn.) Benvenuta Paola Bonacini, reggiana tostissima, sarà come un uragano, peccato non abbia tanto tempo.

Ex imprenditrice, blogger, pittrice, sub e maestra di arti marziali. Firmerà tutto il non sport. Dialogherà con i lettori su tutto quanto non è sport e media.

di Paola Bonacini

TOC TOC…POSSO ?

Perchè non accogliere il messaggio di Vanni Zagnoli che mi chiede di scrivere?

Tutto si può a 63 anni.  Se si sbaglia si dà la colpa all’età, diversamente si è bravi. Vediamo cosa sono in grado di fare io. Ciao a tutti, vi presento quella Paola Bonacini della quale leggerete “episodi di vita quotidiana e non solo“ Vanni permettendo.

Tra arte e musica, il 1 ottobre del 1951, accompagnata da un temporale pazzesco, aprii gli occhi al mondo e da quel momento iniziai a “far danni“, come soleva ripetere mia madre.

Da quel temporale continuo’ a piovere incessantemente fino ad arrivare all’alluvione del Polesine nel mese di novembre.

Dite poco per una bambina di un mese ?

Senza altri disastri arrivai alle scuole inferiori della Gaetano Chierici, poi le superiori completando gli studi nella sezione legno arredamento.

Fui una delle prime donne a entrare in questa sezione insieme a Claudia – due intrepide ragazze-falegnami come venivamo chiamate.

Nessuna ragazza aveva oltrepassato quella soglia tanto che per renderci la pillola meno amara, aggiunsero al termine “ sezione legno “ anche la parola arredamento.

A me andava bene così, lavorare il legno, toccarlo, sentirlo vivo nelle sue fibre e soprattutto modellarlo creando. Chi non si è sposato almeno una volta nella vita ? Lo feci e da quel matrimonio ho avuto tre figli.

Ho portato avanti la mia vita tra il lavoro ( creativo…poteva essere diversamente ? ) svolto con estrema passione e i miei figli. Il mio lavoro era prendere per mano, la clientela pubblica e privata che necessitava di aiuti e/o suggerimenti, per studi e realizzazioni legati alla ristrutturazione edile.

Che c’è di più bello e stimolante che mettere le mani su una ristrutturazione edile con tutti i suoi vincoli e limitatezze ? Amo le sfide. Ho lavorato a fianco di architetti di Reggio Emilia ( e non solo ) con i quali ho collaborato e imparato moltissimo, con tanta soddisfazione.

Tengo a dirlo perchè è stato per me motivo di grande soddisfazione, l’aver elaborato, con l’architetto Bernardi di Firenze, attraverso la società Cattolica di Reggio Emilia , tutte le pavimentazioni di palazzo Binelli a Carrara.

Abbiamo fatto un ricerca notevole dei particolari per ricreare perfettamente i disegni dei vecchissimi pavimenti completamente distrutti negli anni.  Attraverso fotografie, per ricreare le stesse cromie, abbiamo cercato e cercato… alcune essenze legnose non erano neppure più sul mercato. Ma ci siamo riusciti ed il nostro lavoro è sotto gli occhi di tutti e a portata di clic ( clicca palazzo Binelli Carrara per vederlo nel virtuale).

Con questo lavoro ho chiuso la mia carriera lavorativa per una meritata pensione nel 2012 ed esattamente il 1 maggio!

Senza interruzioni da quando ero ragazza e a condimento di tutto cio’, per staccare la fatidica spina dalla famiglia e dal lavoro, passavo qualche sera in palestra di pesistica alla quale è seguito lo yoga, piscina ed infine divenni marziale.

Da quel lontano 1992 non mi separai mai dal tatami del Maestro Bondavalli Ideo, mio maestro di vita e di palestra.

Ancora oggi sono su quel tatami e da quello ho potuto apprezzare che significa insegnare le arti marziali. Tutta la mia vita è evoluzione e cambiamento. Nulla di lasciato, ma tutto trasformato. In ogni accadimento anche negativo cerco sempre il lato positivo, diversamente non sarebbe vita vissuta, ma solo subita. Ritirarmi dal lavoro andava benissimo, ma ad oziare proprio no, quindi che può fare un’anima come la mia sempre stimolata dalle novità, curiosa di imparare, conoscere e terribilmente incapace di star ferma ?

E’ dura tenerla ferma la Paola, dicono di me gli amici ed io continuo a non capire perche DOVREI farlo. Ho praticato ( e li pratico tuttora ) tanti sport all’aria aperta ( come si suol dire ) ma mi mancava di “ entrare nell’acqua “ Lo scorso anno ho preso il brevetto da subacquea e da quel momento è stato amore ! In pensione la mia creatività sarà bene non perderla, quindi eccomi all’opera per reinventare qualcosa da fare che mi dia la possibilità di esprimermi.

Sono nata tra l’arte con pennelli e colori e musica, ma …. l’orecchio non è il mio forte nonostante siano due,  il nonno materno era il maestro Aurelio Barbieri, un conosciutissimo musicista, ero e rimano decisamente negata per la musica, quindi perchè non rispolverare quelle tele e pennelli che il professor Giannino Tamagnini seguito da Vivaldo  Fornaciari , mi avevano fatto conoscere ? Da cosa nasce cosa : sistemando in garage alcuni miei quadri ( sempre per caso ) passa una critica d’arte che vede alcune mie opere , spalanca gli occhioni e dice “ bellissimo “ …. al mio dubbioso sguardo mi sprona a “ buttarmi “ .

Il fatto è che io mi sono buttata sul serio, come immergersi in una immensa vasca di acqua profumata con essenze esotiche, con tanto di candele profumate. Il 29 novembre 2014 mostra quadri a tema per la chiusura anno della Scuba & Sail adventures di RE – scuola di vela, apnea, subacquea. Dal 19 dicembre i miei quadri sono esposti al ristorante La Cantina 10 di Puianello Re dal bravissimo nostro Robby Cattani.

Prossima tappa ( ad oggi ) è la personale alla Galleria Zannoni di Via Guido da Castello a Reggio in programma dal 18 aprile 2015.

Dovreste aver capito che sono un tipino abbastanza scomodo, sportiva , leggermente pazzerella, quel tanto per essere definita artista , amante degli animali , sensibile e dolce, contro la violenza e saggia q.b , rispettosa delle idee altrui e non riuscirete mai a farmi arrabbiare, tanto è il mio autocontrollo….se dovesse capitarvi di riuscire nell’intento, ricordate che insegno arti marziali.

Passeremo insieme tanti bellissimi momenti che io ritengo magici, simpatici , sportivi, di aggregazione, vi racconterò di viaggi anche nel deserto in fuoristrada o immersioni nella barriera corallina, di arrampicate su pareti del ns appennino o delle alpi /Dolomiti.

A presto, Paola Bonacini.

 

vanni giornale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *