Calcio2000. Tachtsidis: “Dopo Roma? Avevo offerte per andare a giocare in Germania o in Inghilterra”.

2d4504b5f21ab05db4b4e7ecd7e342cd-1421315776
Panagiotis Tachtsidis

di Chiara Biondini

Nel numero 206 di Calcio2000 in edicola da oggi, trovate un’intervista esclusiva con il geometra dell’Hellas Panagiotis Tachtsidis
In pochi hanno la visione di gioco di Tachtsidis, lo sanno bene i tifosi del Verona…

“Zeman? Mi ha insegnato tanto. Fin dall’inizio mi chiedeva di attaccare. Ho imparato anche l’idea di una verticalizzazione più veloce”.

“Sono innamorato di Verona, dell’ambiente, dei tifosi, della città, della squadra, della dirigenza. Mi fanno sentire bene”.

“Mi piace andare al cinema con gli amici e giocare a biliardo. Piatto preferito? La Moussaka. Ma la mangio in Grecia e basta”.

Dopo l’esperienza alla Roma che prospettive c’erano per te?
“Avevo offerte per andare a giocare in Germania o in Inghilterra, ma alla fine ho accettato di andare al Catania….”

Cominciava a temere di perdere il Mondiale?
“Ho parlato col CT e mi ha detto di trovarmi un’altra sistemazione dove avrei potuto essere protagonista. Così ho provato a vedere cosa potesse saltar fuori. Sognavo di tornare a Verona, ma è spuntato il Torino e tutto sommato è stata una buona esperienza….”

Adesso di nuovo Verona: è casa tua?
“Sì, perché mi sono innamorato di questa città, dell’ambiente, dei tifosi, della città, della squadra, della dirigenza. Mi fanno sentire bene, e si vede anche in campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.