I temi della domenica calcistica. Clamoroso gol non convalidato a Morganella, era l’1-2 per il Palermo. Moretti al 94′ punisce Mancini che 14 anni fa lo fece debuttare in A. Il primo gol di Saviola fa ripartire il Verona. Donadoni vicino all’esonero, Crespo in arrivo sulla panchina ducale.

Casi singolari nella ventesima giornata di A. Tutti con episodi diversi.

10945726_10204298877010388_1187316946449830380_n
Il clamoroso gol di Morganella non convalidato

A partire dal clamoroso gol di Morganella non convalidato: accade nel secondo tempo di Sampdoria – Palermo con il colpo di testa dell’esterno rosanero che sbatte sulla traversa e poi varca la linea di porta. Il giudice di porta non ritiene che la palla abbia oltrepassato la riga bianca e fa proseguire. Una vera beffa per il Palermo.

Moretti beffa l’allenatore che lo aveva fatto esordire in A. Il difensore granata al 94′ sigla il gol partita ed impone lo 0-1 a Mancini a San Siro dove il Toro non vinceva da 27 anni. Moretti che era stato convocato in Nazionale da Conte a novembre, a quattordici di distanza purga Mancini che lo fece debuttare nella massima serie a Firenze.

Javier Saviola segna la sua prima rete in serie A e il Verona coglie il successo pieno frantumando il filotto di quattro risultati utili di fila dell’Atalanta.

Il Cesena vince il derby delle disperate. Donadoni rischia con questa terza sconfitta di seguito l’esonero. L’arrivo di Crespo sulla panchina ducale è alle porte.

Biagio Bianculli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *