Coppa d’Asia. La Palestina esce subito nella fase a gironi, perde tutte le partite e segna una sola rete: il goleador diventa un eroe nazionale, piacerebbe a De Coubertin.

palestina_675
La Palestina ha partecipato alla sua prima Coppa d’Asia

Non importa l’eliminazione, ma aver segnato. Anzi esserci tra le partecipanti alla Coppia d’Asia. La Palestina torna a casa dopo tre sconfitte con un solo gol segnato e undici reti subite. Ha perso 5-0 con il Giappone, 4-1 con la Giordania e 2-0 con l’Iraq. Di storico c’è il primo gol del palestinese Jaka Ihveisheh all’85’. Con la sua realizzazione è diventato un eroe nazionale. Aver partecipato per la Federcalcio palestinese resta un grande traguardo e l’obiettivo ora sarà raggiungere la Coppa del Mondo del 2018. Traguardo difficile per una nuova e piccola nazione che vuole crederci per la meta prefissata.

Biagio Bianculli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.