Il Gazzettino, il commento all’ultima partita della 2^ fase. Altra delusione con gli Usa

volley poland 2014La notizia migliore della giornata di Cracovia arriva a metà pomeriggio, con la sconfitta del Belgio contro la Francia, così almeno la qualificazione alla seconda fase è certa, ancora prima che l’Italia scenda in campo, perchè a parità di punti si è aggiudicata una partita in più (2 contro 1). Già passati anche gli Stati Uniti, sconfitti a Firenze nettamente dagli azzurri ma poi vincitori della World league. Sul campo, arriva l’ennesima delusione, perchè la nazionale di Berruto esce senza punti anche da questa sfida e così ripartirà con appena 2: a Lodz, mercoledì la sfida alla Serbia (6 punti) e giovedì alla Polonia (9); a Bydegoszcz, sabato l’Argentina (3), domenica l’Australia (0).

In Polonia è comunque una festa del volley, il pubblico fa la ola e intona “Volare”.
L’Italia è avanti anche di 3 punti, nel primo set, sul più bello si pianta letteralmente, emergono i limiti già evidenziati nel torneo.
Nel secondo parziale l’avvio è incoraggiante, gli Usa passano sul 14-16, stavolta però c’è reazione: Zaytsev sorride per un buon pallonetto ma poi si male alla caviglia destra, in ricaduta a muro. L’opposto viene accompagnato fuori a braccia (“Niente di grave”), entra Vettori, eccellente nell’argento europeo di un anno fa ma poi sacrificato per lo “zar”: si fa murare e gli azzurri scivolano a -3, di nuovo mancano negli istanti chiave e neanche si giocano il finale in volata.
Nel terzo, dentro Travica per Baranowicz in regia, lo scambio più lungo della serata è azzurro, ci sono buone schiacciate di Kovar e Parodi, Vettori però sbaglia battute e non passa. Meglio i primi tempi dei centrali, Birarelli e Buti, fa la differenza un videochallenge richiesto giustamente dal capitano (20-17). Anderson picchia forte al servizio, l’Italia però stavolta resiste, con la “pipe” di Parodi, l’alternanza positiva dei liberi Rossini e Colaci e la chiusura di Birarelli all’ultimo setpoint utile. Nel 4° la precisione degli americani è superiore, l’Italia chiude senza aces e con parecchi errori, evidenziati anche dalla prova televisiva, chiamata con una frequenza persino eccessiva.
Vanni Zagnoli
ITALIA-USA 1-3 (18-25, 20-25, 25-23, 17-25); Belgio-Francia 2-3, Iran-Portorico 3-0.
Classifica: FRANCIA 12; IRAN 11; USA 9; ITALIA e Belgio 5; Portorico 3.
Girone A: POLONIA 15; SERBIA 12; ARGENTINA 9; AUSTRALIA 5; Venezuela 4; Camerun 0.

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.