Giornale di Sicilia. Il Trapani a Modena, lo aspetta Novellino: “Pensiamo a correre, non agli arbitri”.

Il testo integrale pubblicato sul Giornale di Sicilia.

La probabile formazione del Modena di oggi.

(4-4-2): 1 Manfredini – 13 Gozzi, 15 Cionek, 28 Zoboli, 27 Manfrin – 2 Calapai, 23 Schiavone, 26 Signori, 8 Nizzetto – 9 Ferrari, 32 Granoche.
In panchina: 22 Lanzotti – 6 Marzorati, 33 Rubin, 4 Nardini, 5 Osuji, 25 Martinelli, 10 Luppi, 24 Marsura, 19 Beltrame. All. Novellino.

Modena

novellino
Walter Novellino

Dalla semifinale playoff persa con il Cesena, poi promosso, a un campionato da metà classifica, senza grandi squilli, a parte il poker di Granoche a Crotone. Il Modena è in un momento discreto, viene da due pareggi di fila, si è ripreso da un mese dopo un passaggio complicato.
Fra i gialloblù non sono disponibili i centrocampisti Salifu e Acosty, entrambi a Firenze per recuperare dai rispettivi infortuni. Sta bene invece Schiavone, l’ex juventino affiancherà Signori a centrocampo. I dubbi sono sulla sinistra tra Manfrin e Rubin, mentre Calapai è in ballottaggio con l’attaccante Luppi (in tal caso sarebbe spostato a destra Nizzetto), in avanti Ferrari è alternativo a Beltrame.
Walter Novellino, come vive le settimane più intense del campionato?
“Noi abbiamo due partite in più, rispetto alle altre – spiega il tecnico alla terza stagione sulla panchina dei gialli -, una l’abbiamo già giocata, a Chiavari, facendoci riprendere sull’1-1. A livello fisico è una prova imporante, contiamo di restare al livello del secondo tempo in Liguria, dobbiamo giocarla bene, così”.
Il Trapani è da playoff?
“E’ una squadra importante, difficile da affrontare, al momento è superiore a noi in classifica, come sempre il campo dirà la verità su questo loro vantaggio. Dobbiamo cercare di fare la partita”.
Il Modena si trova meglio, contro la squadre che impongono il proprio gioco?
“Anche noi cerchiamo la stessa cosa. Non sempre si più giocare bene, conta la continuità, vogliamo finire bene l’anno. Ultimamente i granata concedono poco anche fuori casa, sanno coprire e ripartire, mancano di diversi titolari, neanche noi siamo al completo. Occorre la giusta cattiveria, in campo voglio vedere il massimo”.
A che livello di condizione è il suo Modena?
“Si sentiva un po’ la stanchezza, sul campo dell’Entella, sintetico eppure fangoso, una circostanza strana. Se vedremo uno stadio Braglia caloroso, però, ritroveremo energie. L’attaccante Ferrari sta bene, mancano il portiere Pinsoglio squalificato”.
A tre giornate dalla fine del girone d’andata il Modena ha già un punto in più, nonostante infortuni e torti arbitrali.
“Smettiamola di piangerci addosso. Perdiamo meno tempo con l’arbitro e pensiamo di più a correre”.
Vanni Zagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *